In evidenza http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it it-IT La mappa, il mondo, la globalizzazione <p> <strong>Lunedì 20 maggio</strong> ore 20.30<br /> sala polivalente della biblioteca<br /> <strong>La mappa, il mondo, la globalizzazione: </strong><br /> <strong>com'è possibile ancora capire il presente? </strong><br /> <strong>Conferenza di geopolitica di Franco Farinelli.</strong><br /> Trascurata a scuola. Insidiata dal web. Eppure sempre più importante. Per arginare e comprendere i nazionalismi e l'attualità, ascolteremo un brillante geografo, che con la sua grande conoscenza ed esperienza della materia ci darà l'occasione di in(formarci).<br />Ingresso libero</p><p>&nbsp;</p><p>L'evento fa parte della Rassegna<a href="http://www.bibliotecanzola.it/Eventi-e-iniziative/TEATRO-NATURALE-Io-il-couscous-e-Albert-Camus">&nbsp;FILI DI PAROLE</a>&nbsp; e del cartellone di Bologna Estate</p> Patrizia Caffiero http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/La-mappa-il-mondo-la-globalizzazione e2ae0303d260035c4f32ea7ba3a57cd0 Wed, 15 May 2019 09:04:00 +0200 Invito terza edizione de "L'eredità di Antonio Barresi: quando un consiglio può cambiarti l'impresa" <p>Per ricordare la figura di Antonio Barresi, responsabile del servizio Progetti d’impresa prematuramente scomparso nel 2015, la Città metropolitana di Bologna ha deciso di dedicare un premio alla sua memoria in seno al progetto Incredibol. Oltre a un contributo in denaro destinato a due imprese creative del territorio, l’ente ha deciso di organizzare anche un momento di riflessione per non disperdere il capitale non solo umano ma anche professionale, condividendo la parte che del suo lavoro Antonio Barresi amava di più: quella a supporto degli aspiranti imprenditori.</p><p>Progetti d’impresa ha dato quindi il via a&nbsp;L’eredità di Antonio Barresi – Quando un consiglio può cambiarti l’impresa, un appuntamento giunto alla sua terza edizione, declinato ogni volta in un modo diverso a seconda delle caratteristiche delle imprese vincitrici. Per questa edizione, Progetti d’impresa entra al Museo del Patrimonio Industriale per una visita guidata confezionata ad hoc sulle caratteristiche di&nbsp;&nbsp;<strong><a href="https://www.wooldone.com/" class="nuovafinestra_inline">Wool Done</a></strong>&nbsp;e&nbsp;<strong><a href="https://www.factorytelling.it/" class="nuovafinestra_inline">FactoryTelling</a></strong>, le imprese vincitrici del Premio Barresi-Incredibol 2018.</p><p>Mossi dallo spirito di Barresi e dalla sua voglia di sperimentare sempre nuovi modi per promuovere le giovani imprese, questo percorso nasce per valorizzare i due progetti, mostrando quanto il loro elemento di innovatività affondi le radici nel tessuto produttivo locale. In particolare,&nbsp;Wool Done è l’idea di Giulia Boari che ruota attorno il mondo del knitting mentre&nbsp;FactoryTelling, promossa da Michela&nbsp;Rossi, è la prima piattaforma che permette di prenotare visite guidate all’interno delle grandi imprese del Made in Italy.</p><p>Come ci si industria - Viaggio alle origini della creatività produttiva bolognese&quot; in programma&nbsp;mercoledì 17 aprile 2019dalle ore 17.30-21.00 presso il Museo del Patrimonio Industriale di Via della Beverara, 123 Bologna.</p><p>Di seguito il programma:&nbsp;</p><p> Ore 17.30 accoglienza partecipanti e saluti<br /> Ore 18.00 inizio visita guidata <br />Ore 19.15 chiacchierata con le imprese Wool Done e FactoryTelling e brindisi </p><p>L’evento è gratuito ma i posti sono limitati.</p><p>Per motivi organizzativi è necessario registrarsi su&nbsp;<a href="https://www.eventbrite.it/e/biglietti-come-ci-si-industria-viaggio-alle-origini-della-creativita-produttiva-bolognese-60118326533?fbclid=IwAR31CRckWCcUuPeomAz8apJ9tW2eli0QMJv8bA1W3AsJzv-fNX3Fu8WV0JU" class="nuovafinestra_inline">Eventbrite</a>&nbsp;entro lunedì 15 aprile 2019 - info 051 659 8505.</p><p>&nbsp;</p><p>&nbsp;</p> Elisa Temellini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Invito-terza-edizione-de-L-eredita-di-Antonio-Barresi-quando-un-consiglio-puo-cambiarti-l-impresa a9fcd292a63e8b18251d7135d45cff8c Fri, 12 Apr 2019 14:00:00 +0200 Le fiabe sulla mappa del mondo <p> <strong>Sabato 11 maggio ore 10</strong><br /> sala mostre della biblioteca<br /> Piazza Giovanni XXIII, 2 Anzola dell'Emilia<br /> <strong>La mappa delle fiabe</strong><br /> <strong>Laboratorio gratuito</strong> per max 20 bambini dai 7 ai 9 anni con Millemagichestorie<br /> Com'è fatto il bosco di Cappuccetto Rosso? E quanto è differente da quello in cui si smarriscono Hansel e Gretel?<br />In che paese si trova il castello del Principe di Cenerentola? Dove vivono esattamente i 7 nani?</p><p>I luoghi delle fiabe si sa sono immaginari, differenti per ognuno di noi, ed è proprio attraverso la nostra immaginazione e le nostre personali esperienze che il racconto si arricchisce di particolari.</p><p>E allora perché non stravolgere tutto e creare una cartina personale e fantastica dove ricollocare i personaggi delle fiabe, seguendo l’ispirazione e la fantasia di ogni bambino?</p><p>Per l’iscrizione fino a esaurimento posti i genitori dei bambini devono recarsi personalmente in biblioteca partire da martedì 30 aprile nei seguenti orari: da martedì a venerdì dalle 14.30 alle 19, il sabato dalle 9 alle 12.30.</p><p>Per info biblioteca@anzoladellemilia.bo.it 0516502222/225</p><p> <strong>Domenica 12 maggio dalle ore 16</strong><br /> Parco Fantazzini - Anzola dell'Emilia<br /> nell'ambito della Festa del Gioco<br /> <strong>Sulle tracce delle fiabe</strong><br /><strong>Mostra delle mappe delle fiabe realizzate dai bambini del laboratorio</strong> ed esposizione della grande cartina del mondo con i cinque continenti.</p><p> Lucia Giustini e Fabio Monesi di Millemagichestorie inviteranno i visitatori della Festa a scegliere dove ambientare la loro fiaba preferita. <br />Al termine della giornata si potrà vedere dove la maggior parte del pubblico ha deciso di far rivivere personaggi delle fiabe.</p> Patrizia Caffiero http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Le-fiabe-sulla-mappa-del-mondo 98c7fd61826be67c0b7846a1f4247f61 Thu, 11 Apr 2019 11:11:00 +0200 Quando ad Anzola si trovavano le perle <p><strong>Quando ad Anzola si trovavano le perle</strong></p><p> <strong>sabato 30 marzo 2019</strong> dalle ore 10.00<br /> Museo Archeologico ambientale&nbsp;<br /> <strong>Alle origini dell’artigianato del vetro</strong><br /><strong>il vetro nella terramare di Anzola dell’Emilia</strong></p><p> 10.30 Il vetro nelle terramare tra Europa e Mediterraneo. Una panoramica archeologica<br /> M. CUPITÒ<br />Dipartimento dei Beni Culturali Università di Padova</p><p> 10.55 Il vetro dell’età del Bronzo italiana attraverso le analisi archeometriche<br /> I. ANGELINI<br />Dipartimento dei Beni Culturali Università di Padova</p><p> 11.20 La piastra di lavorazione della terramara di Anzola Emilia:<br /> alle origini dell’artigianato del vetro in Italia settentrionale<br /> M. CUPITÒ / I. ANGELINI&nbsp; M. VIDALE / E. DALLA LONGA<br />Dipartimento dei Beni Culturali Università di Padova</p><p> 12.05 Frattesina: la Murano della protostoria europea <br /> P. BELLINTANI <br />Soprintendenza per i Beni Culturali Provincia Autonoma di Trento</p><p> 12.30 Un piattello per la lavorazione del vetro dal sito della tarda età del Bronzo di Mariconda di Melara (RO)<br /> E. DALLA LONGA / M. VIDALE<br />Dipartimento dei Beni Culturali Università di Padova</p><p> 12.50 Ambiente e paesaggio vegetale al tempo delle terramare:<br /> alcuni esempi dal territorio bolognese e modenese<br /> M. MARCHESINI<br />Dipartimento di Studi Umanistici Università degli Studi di Ferrara</p><p>13.30 Pranzo</p><p> 15.30 Presentazione e inaugurazione del nuovo allestimento museale e dell’app dedicata presso la sede del Museo Archeologico Ambientale<br /> di Anzola dell’Emilia seguirà visita guidata con dimostrazione delle funzioni interattive di gioco e di approfondimento<br /> Il nuovo allestimento del Museo Archeologico Ambientale ad Anzola dell’Emilia è stato realizzato con il contributo della L.R. 18/2000.<br />Verrà rilasciato un attestato di partecipazione valido sia per la formazione obbligatoria dei docenti (Direttiva Ministeriale 170/2016-art. 1, comma 5) sia per il riconoscimento di crediti formativi degli studenti.</p><p> <strong>venerdì 5 aprile 2019</strong> ore 19.00<br /> Museo Archeologico ambientale&nbsp;<br /> <strong>Vite e vino ad Anzola:una produzione millenaria!!</strong><br /> Serata di degustazione / Apericena<br /> Interverranno<br /> MARCO MARCHESINI<br /> archeobotanico dell’Università di Ferrara, che parlerà del vino nella storia<br /> FEDERICO ALDROVANDI<br /> viticoltore anzolese, che farà conoscere ed assaporare i suoi vini<br /> Partecipazione gratuita<br />con prenotazione obbligatoria in biblioteca (max 15 persone)</p><p> <strong>Giovedì 11 aprile 2019</strong> dalle 9.00 alle 12.00<br /> Museo Archeologico ambientale&nbsp;<br /> <strong>Archeoartigiani all’opera!! Riproduzione di antiche perle come al tempo delle terramare!!</strong><br /> Archeoartigiani si cimentano nella produzione di perle di pasta vitrea in una suggestiva sperimentazione per i bambini della scuola primaria.<br />Evento per le scuole aperto al pubblico.</p> Patrizia Caffiero http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Quando-ad-Anzola-si-trovavano-le-perle a3a60b33fb3a2b80b8d30b15d2fd41eb Thu, 21 Mar 2019 11:11:00 +0100 Dritti per i Diritti <p>Dritti per i Diritti, una giornata di condivisione tra giovani e cittadinanza, per parlare di diritti, legalità, solidarietà</p><p>sabato 23 marzo 2019 ore 16.00, Centro di Aggregazione Giovanile &quot;La Saletta&quot; - Via X Settembre 1943 n. 43/a</p> Barbara Martini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Dritti-per-i-Diritti 783d51ddb57133a171477d2e239240ec Tue, 19 Mar 2019 13:13:31 +0100 INCONTRI BILANCIO PARTECIPATIVO DI MARZO toB <p class=" text-left"><strong>&quot;ToB, dai bisogni alle proposte!”</strong></p><p class=" text-left">Sono in programma i nuovi incontri del percorso del Bilancio Partecipativo: tutti i cittadini, le associazioni e i gruppi informali sono invitate a presentare, durante gli appuntamenti, le proprie idee, progetti e proposte per il territorio che con un'attiva collaborazione della cittadinanza potranno ricevere un sostegno organizzativo ed economico del Comune che ha destinato al Bilancio Partecipativo 50.000 euro.&nbsp; Si cercano progetti di cittadinanza attiva, innovativi e che sappiano creare occasioni di rete e possano rispondere ai bisogni del territorio in tutte le sue declinazioni.&nbsp;</p><p>Gli incontri si svolgeranno:</p><p><strong>SANTA MARIA IN STRADA</strong>incontro presso&nbsp;la Sala Centro Civico Amarcordvia Suor Orsola Donati 86, ore 20.30MERCOLEDI'&nbsp;13 MARZO<strong>LAVINO DI MEZZO</strong>incontro presso il Centro Civicovia Alfonso e Gino Ragazzi 6, ore 20.30GIOVEDI' 14 MARZO<strong>SAN GIACOMO DEL MARTIGNONE</strong>incontro presso&nbsp;la Sala Centro Civico San Giacomo del Martignonevia Torresotto 2, ore 20.30LUNEDI' 18&nbsp;MARZO<strong>ANZOLA CAPOLUOGO</strong>incontro presso la Sala del Consiglio Comunale &quot;F. Testoni&quot;via Grimandi 1, alle ore 20.30MERCOLEDI' 20 MARZO</p> Patrizia Vannini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/INCONTRI-BILANCIO-PARTECIPATIVO-DI-MARZO-toB 09dd934052243fa0be3761ea3fe31167 Thu, 14 Mar 2019 07:31:32 +0100 MONI OVADIA: VOGLIO COSTRUIRE UN FUTURO PER I GIOVANI Intervista integrale da 4PAGINE di febbraio <p>Intervista integrale a Moni Ovadia pubblicata in forma ridotta sull'inserto VIVIANZOLA 4PAGINE di febbraio</p><p><strong>VOGLIO COSTRUIRE UN FUTURO PER I GIOVANI…</strong></p><p>Abbiamo intervistato Moni Ovadia, intellettuale profondo, uomo di teatro, scrittore, ricercatore instancabile di tradizioni, storia delle origini e musica: ambiti riconducibili al cammino dell’uomo, alle radici comuni, alle impronte culturali. Moni Ovadia è anche un uomo politicamente impegnato, le sue critiche lucide e taglienti ci riportano ad un’etica che lotta per i diritti universali dell’uomo, per le pari dignità sociali, per un’ uguaglianza che va oltre le apparenze. Moni Ovadia è un uomo irriducibile che lotta per i giovani, per un’eredità da lasciare loro, densa di valori che costruiscono il senso delle cose. Si rimane affascinati dal fruire delle sue parole, il tempo scivola via lasciando punti fermi, parole di giustizia irrinunciabili. Abbiamo chiesto:-</p><p><strong>In questo momento storico di incertezza, di “nazionalismi”, fatto di tensioni, dove vediamo sorgere muri virtuali e muri di mattoni e cemento che dividono e allontanano le popolazioni, quale potrebbe essere il cammino per un ritorno a dei valori veri, ad un senso della vita, ad un’apertura positiva all’Umanità?</strong></p><p>Per quello che attiene al nostro Paese, abbiamo una Costituzione impeccabile che i partiti dovrebbero rigorosamente applicare; prendiamo, per esempio gli articoli 41 e 42 che sanciscono che l’impresa è sì libera, ma socialmente responsabile. Nessuno potrebbe spostare un’azienda all’estero dopo aver sfruttato una condizione, lasciato per strada i lavoratori, impoverito famiglie e portato via ricchezza al Paese, sia che si tratti di un imprenditore italiano sia di uno straniero. Questo significa che l’imprenditore non può fare quello che vuole in nome del profitto, i suoi limiti sono quelli sanciti dalla Costituzione, deve praticare la giustizia sociale e occuparsi per prima cosa dei lavoratori che fanno l’azienda. Non dimentichiamoci poi, della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo che è stata sottoscritta da 192 Paesi e ratificata da un numero di Paesi molto vasto. Se ci si attenesse ai suoi principi, sarebbe molto semplice costruire una società di giustizia. Cosa recita il primo articolo? “Tutti gli uomini nascono liberi ed eguali pari di dignità e diritti” quindi sarebbe inaccettabile respingere un emigrante e lasciare morire gente in nome degli affari. Sarebbe molto semplice. I valori, i principi e le carte ci sono, il problema è quando interferiscono con gli interessi privati. Quando ciò avviene, si scatenano guerre. La Costituzione italiana ripudia la guerra, non è considerata uno strumento per dirimere le controversie internazionali, quindi non bisogna farla. E allora? Allora vengono ribattezzate “guerre umanitarie”, guerre per esportare la democrazia… Lo scopo di queste guerre, è chiaro; l’industria delle armi fa affari enormi insieme ai Paesi che le ospitano. Quindi la verità è che noi abbiamo perso. Siamo affidati ad una deriva dei significati, significati costruiti capziosamente o surrettiziamente per baipassare i valori. Abbiamo dimenticato il senso per il quale esistono le grandi Costituzioni e le Carte dei Diritti, che è quello di costruire un’umanità solidale, fraterna, fondata sull’uguaglianza e la dignità.</p><p>Prendiamo il caso delle Francia. Conveniva scatenare la guerra in Libia? Oggi, tutti riconoscono che è stata una catastrofe ma allora, perché si è praticata? Perché dietro c’erano degli interessi forti. Finché prevarranno gli interessi di bottega rispetto ai valori, finché si considererà - come è stato in passato - i valori come “stracci di carta”, non ci sarà né pace né giustizia. Purtroppo oggi in Italia, abbiamo un Ministro dell’Interno che considera carta straccia la nostra Costituzione. L’articolo dieci recita: chiunque non trovi nel proprio Paese le condizioni di libertà e quelle connesse, ovvero lo straniero al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica. Molti politici italiani oggi parlano invece di blocchi navali. Ho fatto solo un esempio, ma questo vale per tutto. L’articolo nove, quello relativo alla tutela del paesaggio, del patrimonio storico e artistico della Nazione,viene sistematicamente trasgredito a favore della cementificazione, perché c’è qualcuno che si deve riempire le tasche di soldi e i casi sono infiniti. A mio parere, nell’agenda politica di qualsiasi governo al primo posto dovrebbero esserci: la lotta alla corruzione, alle malavite e alle evasione fiscale che sottraggono risorse ai cittadini. In Italia, le malavite le corruzioni, gli sprechi e l’evasione fiscale sottraggono all’economia reale e virtuosa qualcosa come cinquecento miliardi di euro all’anno.</p><p>Il nostro è anche un Paese che disconosce totalmente il merito, in qualsiasi posto di responsabilità c’è solo il raccomandato, come mai i nostri migliori giovani, quelli eccellenti se ne vanno? Perché?</p><p>Che futuro possono avere?</p><p>Finché questa sarà la regola, noi a cosa possiamo appellarci? I valori etici, i valori morali, i grandi principi sociali possono essere attuati in una Società che vive secondo quei principi; se tutto è truccato, se tutto funziona solamente per raccomandazione politica, cosa vuole che di nuovo succeda al nostro paese: niente.</p><p>Io seguo la mia strada, faccio quello che posso e come posso, non cedo, ho una responsabilità verso le generazioni future e malgrado la mia età voglio aiutare i giovani a costruire il loro futuro. La vera etica di un Paese degno di questo nome, è l’alleanza tra generazioni, ognuno con le sue potenzialità. Insieme.Alle nostre future generazioni cosa offriamo? Una vita fatta di una competitività spietata per una vita precaria? Questo è quello che costruiamo per il futuro? I nostri vecchi piantavano alberi di cui non ne avrebbero mangiato il frutto, né loro, né i loro figli, ma solo i loro nipoti e forse i loro pronipoti. Chi costruisce il futuro oggi? Nessuno.Alcuni anni fa, ho diretto uno spettacolo al Teatro Antico di Siracusa: le Supplici di Eschilo. Ho lavorato insieme a quarantadue giovani, tra donne e uomini, prodigiosi, che hanno interpretato i loro ruoli in una maniera sconvolgente con disciplina, serietà, talento, passione.</p><p>Io sono per sdoganare la parola “rivoluzione”, non dobbiamo pensare alla rivoluzione bolscevica, né a quella messicana, né a quella cubana, né a quella cinese; ci vuole un altro tipo di rivoluzione,&nbsp;<strong>una rivoluzione culturale</strong>, cioè&nbsp;<strong>l’investimento sulla cultura che diviene una priorità assoluta&nbsp;</strong>in un paese che vuole veramente cambiare.</p><p><strong>Ma quindi cosa pensa dei giovani, ma soprattutto cosa si augura per loro?</strong></p><p>Mi auguro per loro che arrivi una generazione di adulti meno indegna, perché se noi siamo ridotti a questo punto… Quando sento degli adulti che parlano male dei giovani, il mio istinto primario è dire :- Ma tu dov’eri? Generalmente si dice che vivano attaccati ai telefonini. Ma chi ha costruito un mondo in cui degli oggetti “ straordinari” sono stati elargiti senza nessuna pedagogia? Il telefonino è formidabile e ha tantissime potenzialità. Io lo uso di continuo, ho tremila libri, sono abbonato a cinquanta riviste, consulto dizionari perché parlo e lavoro in diverse lingue. Posso accedere ad ogni forma di conoscenza, alle lezioni dei migliori professori universitari del mondo. Conoscendo l’inglese entro nei siti dell’Università di Yale, di Princeton, di MIT e parlando anche il russo, all’Università di San Pietroburgo e di Mosca. Posso fare ricerche che mi permettono di non dovere subire la melassa di giornali oramai orientati massivamente, posso cercare e trovare tutte le conferenze del Prof. Chomsky, il più grande linguista, il più grande intellettuale americano del momento. E così via, fare ricerche sulla musica tradizionale che è uno dei temi del mio lavoro. Ad esempio ho trovato una canzone per un mio spettacolo; cercavo una canzone della prima guerra mondiale, sono bastati venti minuti di ricerca e sono entrato nella sezione etnomusicologica della libreria del Congresso degli Stati Uniti d’America dove ho trovato quella canzone e ho potuto scaricarla. Ci sarebbero voluti sei mesi prima di Internet. Sono mezzi straordinari ma, dalle scuole materne, bisognerebbe cominciare a insegnarne l’uso. Dico spesso ai ragazzi che incontro: “sentite ragazzi voi avete in mano il mondo e cosa fate? Chattate … Avete il telefonino, conoscetelo, conoscete che cose straordinarie potete fare, poi nessuno vi impedisce di mandare un whatsapp al vostro amore…” Li prendo in giro e loro ridono quando aggiungo: “Sapete perché si chiama telefono intelligente? Perché più voi diventate scemi, più lui diventa intelligente! La sua intelligenza è a disposizione per accrescere la vostra! Rendetevi conto di quello che avete in mano!”. Si possono scoprire delle cose meravigliose, ci sono cose inimmaginabili, tutto questo è arricchimento culturale, però cosa fa il mondo degli adulti? Cerca solamente di usare i giovani come consumatori inebetiti, per riempirsi le tasche di profitti e poi non pagare le tasse, trascurando completamente che questo grande mezzo, può essere usato in modo acritico e addirittura criminale. Come è stato per il libro: Gutenberg ha stampato la Bibbia ma Adolf Hitler ha mandato alle stampe il“Mein Kampf”. Allora che cosa vuol dire questo? Che è il sapere critico quello che conta, che andrebbe formato nelle scuole, invece l’hanno sostituito con un sapere tecnico che schiavizza.Oramai l’unica cosa che conta è il danaro.L’importante è il consumismo, che la gente si riempia di cose inutili. E ancora: chi forma i nostri ragazzi alla spiritualità? Non la spiritualità religiosa, ma la formazione dell’interiorità, la conoscenza delle proprie risorse interiori, chi si occupa di questo? Nessuno. Allora dove vogliamo andare?</p><p>Siamo ridotti a dei cattolici che arrivano al punto di pensare che sia giusto fare il blocco navale contro gli emigrati, ma la radice del cattolicesimo risiede nel significato “katholikòs” “verso tutti i pari”, “verso tutti i nomi”. Il Vangelo portato ad ogni uomo sulla terra, nero, bianco, giallo, verde, rosso. Abbiamo perso il senso, torniamo punto a capo. Il Vangelo ha dei pilastri, sono le Beatitudini, i comandamenti del cattolico e del cristiano :“beati gli ultimi”. Il cattolicesimo e il cristianesimo si fondano sull’etica che ha al centro l’ultimo fra gli ultimi e lo straniero, ciò che fai allo straniero - dice Gesù - lo fai a me. Se togliamo al cattolicesimo e al cristianesimo questo precetto, il Vangelo diventa carta straccia.</p><p>Come ci si può definire cristiani senza porgere la mano agli ultimi fra gli ultimi? Gesù andava tra i lebbrosi, tra le prostitute, gli stranieri, perfino tra i malavitosi, non c’era nessun moralismo in Gesù. Questa peraltro, è anche una lezione dell’Ebraismo perché gli Ebrei non sono un popolo etnicamente omogeneo, non esiste un’etnicità ebraica lo dice il grande Rabbino Chaim Potok, che è stato il più grande rabbino statunitense del secolo scorso.Nel suo libro “Storia degli ebrei” dice che gli ebrei erano una massa terrorizzata e piagnucolosa di asiatici male in arnese; erano gli israeliti discendenti di Giacobbe ma erano anche Accadi, Ittiti, Mesopotamici transfughi Egizi e soprattutto erano&nbsp;<em>habiru</em>, termine che indicava il delinquente a vario titolo, ladri, ruffiani, scassinatori, contrabbandieri, assassini, quello è il popolo eletto.</p><p>Perché eletto? E’ molto semplice, non perché si chiamano ebrei, perché sono schiavi stranieri e meticci, sono gli ultimi. Anche Gesù, ritrova quell’elezione: “beati gli ultimi perché saranno i primi “, cioè noi vivremo nel Regno quando gli ultimi saranno i primi.</p><p> <a id="_GoBack"></a>Quello che fa paura, non è lo straniero, l’odio è verso la povertà.Se venisse uno straniero carico di denaro a dire “qui creo industrie, ordino battelli” col cavolo che verrebbe respinto. Il Vescovo Rosso Helder Camara, Vescovo brasiliano, diceva :”che cosa strana, quando do da mangiare ai poveri mi chiamano Santo, quando combatto la povertà mi chiamano Comunista”. Romero faceva questo, voleva sconfiggere la povertà, voleva difendere i poveri, per questo è stato assassinato.</p><p><strong>Quale libro o autore consiglierebbe contro tutte le intolleranze? Quale libro per aprire la mente? Per andare contro “la superficialità”?</strong></p><p>Ce ne sono tanti di libri che si potrebbero consigliare, io consiglierei di cominciare a leggere due autori secondo me straordinari: Claudio Magris e Tzvetan Todarov. Consiglierei anche un libro che è uscito da poco, un libro formidabile “Per amore del mondo. I discorsi politici dei premi Nobel per la letteratura” a cura di Daniela Padoan, edito Bompiani. Mi viene anche da dire che si dovrebbe rileggere il Vangelo, ma sul serio, possibilmente in greco come la Torah ebraica in ebraico.</p><p>Si ringrazia il fotografo&nbsp;<strong>Gianmarco Chieregato</strong>&nbsp;per l'utilizzo dell’immagine e la Dott.ssa&nbsp;<strong>Paola Savi.</strong></p> Patrizia Vannini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/MONI-OVADIA-VOGLIO-COSTRUIRE-UN-FUTURO-PER-I-GIOVANI-Intervista-integrale-da-4PAGINE-di-febbraio 91d075fa7e3e89b93c811bafec31efed Thu, 28 Feb 2019 07:58:51 +0100 Dentro e fuori la progettazione europea <p class=" text-justify"><strong>Venerdì 22 febbraio&nbsp;in Sala Consiliare dalle ore 9.00 &quot;Dentro e fuori la progettazione Europea&quot;,</strong> l'Amministrazione in collaborazione con i partner del progetto Europeo G-NET <em>(Get ConNEctet to the job market)</em> incontra i giovani&nbsp; per parlare di <strong>#Europa, #Social Netwok, #Lavoro, #Nuove professioni</strong><em>.</em></p><p>Durante la mattinata non si parlerà solo del progetto&nbsp;G-NET <em>(Get ConNEctet to the job market)</em> e di come i social diventino sepre più stumenti&nbsp; per la promozione di idee e persone ma avremo la possibilità di parlare direttametne con esperti di comunicazione <strong>delle Aziende Carpigiani e Lab Service di Anzola dell'Emilia</strong>, aziende che si sono avvicinate ai social per promuovere la loro attività e il 22 febbraio ci dedicheranno un po del loro tempo per ragionare con noi circa la validità e qualità dei social se utilizzati come promozione.</p><p>Il progetto &quot;G-NET&quot; è stato finanziato dal <strong>programma Erasmus</strong>, proprio quel programma che finanzia anche i <strong>progetti di Volontarito Europeo</strong> che ci verranno brevemente illustrati dall'Associazione Younet di Bologna. La matinata si arrichià con le testimonianze di chi ha partecipato al progetto o di chi è dentro un progetto come Sandra, che troviamo in biblioteca tutte le mattine.</p><p>Dalle ore 10,30 <strong>l'Associazione Younet e ASTER - Area S3 di Bologna</strong> , svilupperanno tre laboratori con ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Anzola dell'Emilia e il gruppo dei Volontari in Servizio Civile dell'Unione di TerredìAcqua per un uso consapevole dei Social network, strumenti di promozione di idee imprenditoriali ma anche di persone. Vi aspettiamo numerosi.</p> Barbara Martini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Dentro-e-fuori-la-progettazione-europea cf2b1cae49dc1215f8bf0152e6173674 Fri, 15 Feb 2019 13:17:00 +0100 CHILOMETRI DI MEMORIA raccolta fondi viaggio Mauthausen e Gusen <p><strong>Chilometri di memoria: raccolta fondi viaggio Mauthausen e Gusen</strong></p><p>L’Istituto Comprensivo e l’Amministrazione Comunale, organizzano un viaggio di istruzione al Campo di sterminio di Mauthausen e al Memoriale di Gusen , per tutti i ragazzi e le ragazze delle classi terze della scuola secondaria di primo grado di Anzola. L’obiettivo è di raccogliere 7.500 € per compensare la cifra totale del viaggio, (le famiglie degli studenti contribuiscono per i due terzi della somma prevista). Per percorrere i 1.500 Km che separano Anzola da Mauthausen (andata e ritorno), sono state organizzate due iniziative importanti con la collaborazione di Ca’ Rossa. Per la raccolta di una parte dei fondi, martedì 19 marzo alle ore 21 presso il Padiglione “Le notti di Cabiria” i volontari, è stato programmato uno spettacolo d’ascolto con l’Orchestra Casadei, la storia della musica romagnola e la musica solare. Per la prevendita, la prenotazione dei biglietti e per avere informazioni ci si può rivolgere a Liviana e Rosanna al numero 370 3392425 oppure e-mail <span class="underline"><a href="mailto:carossa.anzola@yahoo.it">carossa.anzola@yahoo.it</a></span> .</p><p class=" text-justify">La seconda modalità di raccolta fondi è quella di contribuire con 5,00 € per ogni chilometro da percorrere.</p><p class=" text-justify">Per il versamento la causale è: KM DI MEMORIA sul C/C IT 09 L 05387 36580 000000 762891 intestato al Centro CA’ ROSSA, oppure ci si può rivolgere direttamente alla Ca’ Rossa martedì, giovedì dalle 14,30 alle 17,00 e sabato sera, o chiamando lo 051 73 31 85.</p><p class=" text-justify">&nbsp;</p> <div > <div class="content-view-embed"> <div class="class-file"> <div class="content-body attribute-pdf pdf"> <a href="http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/content/download/67072/1727247/file/VIAGGIO A MAUTHAUSEN_B_manifesto.pdf">VIAGGIO A MAUTHAUSEN_B_manifesto</a> (4.895kB - PDF) </div> </div> </div></div> <div > <div class="content-view-embed"> <div class="class-file"> <div class="content-body attribute-pdf pdf"> <a href="http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/content/download/67073/1727257/file/VIAGGIO A MAUTHAUSEN_A_locandina.pdf">VIAGGIO A MAUTHAUSEN_A_locandina</a> (217kB - PDF) </div> </div> </div></div> Patrizia Vannini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/CHILOMETRI-DI-MEMORIA-raccolta-fondi-viaggio-Mauthausen-e-Gusen 72af61b86cb8e27fac528c403ef4b0fd Wed, 30 Jan 2019 13:10:02 +0100 I videogiochi <p>si avvicina la quinta edizione&nbsp; di ICARUS, torneo nazionale di Super Smash Bros, organizzato dal Forum Giovani di Anzola con Smsh Bros. Italia. <strong>Dal 22 gennaio 2019 tutti i martedì dalle ore 19 alle ore 23 appuntamento al Centro Giovani &quot;La Saletta&quot;</strong> in Via X Settembre 1943 n. 43 ad Anzola dell'Emilia per socializzare e per conoscere le meccaniche e le regole del gioco con giocatori esperti, per verificare con mano che i videogiochi possono creare legami importanti di amicizia e momenti di condivisione.</p> Barbara Martini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/I-videogiochi cf249f052ad5cedfcc2cb5093a88e724 Mon, 14 Jan 2019 12:25:00 +0100 E' arrivata la Primavera <p> <strong>Sabato 6 aprile</strong> ore 10&nbsp;<br /> Sala polivalente della biblioteca&nbsp;<br /> <strong>E' arrivata la Primavera.</strong> Laboratorio per bambini con Sonia, Loretta e Tiziana, a cura del Centro Famiglie&nbsp;<br /> Per bambini da 6 a 8 anni. Con la carta si realizzeranno fiori e una rana.&nbsp;&nbsp;<br /> Il laboratorio terminerà con una gara e un piccolo premio. Per un massimo di 15 bambini.&nbsp;<br /> Per iscrizioni recarsi personalmente in biblioteca nei seguenti giorni e orari:<br />dal martedì al venerdì dalle ore 14.30 alle ore 19, il&nbsp;sabato&nbsp;dalle ore 9 alle ore 12.30&nbsp;</p> Patrizia Caffiero http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/E-arrivata-la-Primavera be61d451539e0ea9fb6a2219745c0d7e Sun, 13 Jan 2019 11:11:00 +0100 Epifania 2019 <p><strong>Domenica&nbsp;6 gennaio</strong>&nbsp;ore 10</p><p> Le notti di Cabiria<br /> via Calari angolo Santi, 2 Anzola dell’Emilia<br /> <strong>Festa tradizionale della Befana</strong><br /> A&nbsp;cura della Proloco e dell'Amministrazione comunale in&nbsp;collaborazione del Centro Culturale Anzolese, Coop Casa del Popolo, We4Family, Avis - sez. Anzola,&nbsp; D&amp;M Artelier<br /> Ad apertura della festa, l’esibizione del Corpo Bandistico Anzolese. A seguire:<br /> <strong>Spettacolo di clownerie:&nbsp;CAFFE' DOPPIO ALLA BEFANA con i Nani Rossi.</strong><br />Uno spettacolo adatto a tutte le età: due camerieri dal piglio energico e dispettoso prepareranno cocktail e piatti con un mix di circo tradizionale e comicità disarmante. Caffè doppio è uno spazio in cui tutto è possibile: due folletti saranno complici di ricette improbabili, bevande e cocktail improponibili che magicamente si trasformeranno in piatti quasi appetitosi.</p><p> Alcuni volontari scelti tra il pubblico avranno la fortuna di assaggiare&nbsp;queste specialità, e godersi lo spettacolo comodamente seduti ai tavolini del bar. La storia è emozionante, mette in scena le speranze di due arditi&nbsp;barman nel loro giorno più elettrizzante: l’apertura del caffè.<br /> Di seguito: arriva la Befana con un dono per tutti i bambini! Panini, cioccolata calda, befanine di cioccolato offerte da Avis - Anzola<br />Ingresso libero</p><p><strong>La Befana di Santa Maria in Strada</strong></p><p> Alle 15.00 alla Badia di Santa Maria in Strada, via Stradellazzo, 25<br /> <strong>Grande festa dei bimbi:</strong> <strong>Spettacolo di Natale.</strong> Seguirà lo s<strong>pettacolo del Mago e e del Maghetto</strong> con le loro magie, e <strong>l'arrivo della Befana</strong> con le sue calze con la collaborazione dell’AVIS e del comune di Anzola dell’Emilia. <br />Seguirà l'estrazione dei premi della Lotteria della Befana 2019.</p><p><strong>La Befana della Parrocchia di Anzola</strong></p><p>Alle ore 18.00&nbsp; Epifania della Parrocchia dei Ss Pietro e Paolo, via Goldoni, 42</p><p> <strong>Sacra Rappresentazione</strong> a cura dei bambini del catechismo. <br />Spettacolo itinerante da piazza Giovanni XXIII alla Chiesa parrocchiale.</p> Patrizia Caffiero http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Epifania-2019 43926dada186212855711bba9d14e466 Fri, 21 Dec 2018 17:55:49 +0100 Natale, Capodanno ed Epifania ad Anzola e frazioni <p class=" text-left"><strong>LA PISTA DI PATTINAGGIO SUL GHIACCIO</strong></p><p class=" text-left"><strong>Dal </strong><strong>7 dicembre&nbsp;</strong>al<strong>&nbsp;</strong><strong>28 gennaio</strong>&nbsp;Tutti in pista. Pattinaggio su ghiaccio in Piazza Berlinguer</p><p class=" text-left">Dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 21;&nbsp;sabato e festivi dalle ore 10.30 alle 21.&nbsp;</p><p class=" text-left">Eventi gastronomici, animazione per bambini, musica. Ingresso più pattini: 6 euro.Info 388.95.74.743</p><p class=" text-left">&nbsp;</p><p class=" text-left"> <strong>LE LUMINARIE</strong><br />L'&nbsp;<strong>8 dicembre&nbsp;</strong>si accendono le luminarie nel centro del nostro paese (a cura della Pro Loco di Anzola); con il sostegno dei commercianti e di singoli cittadini.</p><p class=" text-left">&nbsp;</p><p class=" text-left"> <strong>MOSTRE, INSTALLAZIONI DI SCENOGRAFIE ARTISTICHE E DI UN PRESEPE</strong><br /><strong>Sabato 8 dicembre</strong>, alle 11, nella piazzetta Enzo Biagi di Lavino di Mezzo, si svolgerà l'inaugurazione di un <strong>Presepe</strong> originale e creativo ideato e realizzato dal gruppo delle Allegre Comari.</p><p class=" text-left"> <strong>Alle 16 verrà inaugurata </strong>in Piazza Grimandi (spostandosi poi presso la Parrocchia dei S.s Pietro e Paolo)<strong>&nbsp;l'installazione di bellissimi pannelli </strong>alti due metri e mezzo dipinti&nbsp;da&nbsp;Gino Pellegrini, suggestive&nbsp;scenografie&nbsp;&nbsp;che&nbsp;&nbsp;riprongono note Annunciazioni di pittori gotici e rinascimentali.<br />Le scenografie saranno installate in Piazza Grimandi; un pannello sarà posizionato&nbsp;presso&nbsp;la Parrocchia dei S.s Pietro e Paolo e un'altro nella Badia di Santa Maria in Strada.</p><p class=" text-left">Ad Anzola, Lavino, San Giacomo del Martignone e Ponte Samoggia troverete i tradizionali<strong>&nbsp;alberi di Natale</strong> decorati.</p><p class=" text-left">&nbsp;</p><p class=" text-left"> <strong>MERCATINI</strong><br /><strong>Sabato 8 </strong>&nbsp;e <strong>domenica 9 dicembre</strong>&nbsp;dalle 8 alle 12 undicesima ed. del<strong>&nbsp;tradizionale </strong><strong>Mercatino della Nonna Bianca</strong>&nbsp;a cura della Casa dell'Accoglienza con creazioni fatte a mano e oggettistica.</p><p class=" text-left"><strong>Da&nbsp;</strong><strong>sabato 22 dicembre&nbsp;</strong><strong>fino a </strong><strong>sabato 12 gennaio </strong>potrete visitare il&nbsp;<strong>Mercatino&nbsp;della Badia di Natale </strong>tutti i fine settimana, i sabati pomeriggio e le domeniche mattina. Troverete creazioni fatte a mano, presepi di tutto il mondo, prodotti di Libera, il mercatino delle cose vecchie e tanto altro.</p><p class=" text-left">&nbsp;</p><p class=" text-left"><strong>MUSICA E LETTURE</strong></p><p class=" text-left"><strong>Domenica 9 dicembre</strong>&nbsp;alle 16 nella Badia di Santa Maria in Strada si apre la <strong>Mostra dei presepi artistici ed etnici provenienti da tutto il mondo</strong>. <strong>Sabato 22 dicembre, 29 dicembre e 5 gennaio</strong> alle ore 15 Don Giulio Matteuzzi illustrerà in una visita guidata questa originale collezione. A seguire&nbsp;potrete ascoltare il&nbsp; <strong>Grande Concerto di Natale</strong><strong>. </strong>Ensemble dell'Orchestra dei Giovanissimi di Bologna diretta dal Maestro Stefano Chiarotti</p><p class=" text-left"><strong>Giovedì 20 dicembre</strong>&nbsp;ore 20.30 sala polivalente della Biblioteca<strong>&nbsp;Facciamoci gli auguri </strong>a cura del Centro Famiglie. Ascolteremo racconti e storie sulla Natura e sui suoi meravigliosi paesaggi, ricordando il Natale! Seguirà buffet, brindisi e scambio degli auguri e piccoli doni.</p><p class=" text-left"> <strong>Venerdì 21 dicembre&nbsp;</strong>ore 21, nella sala polivalente della biblioteca, si svolgerà il <strong>Concerto della Solidarietà </strong>con lo <strong>Yulia Zubareva&nbsp;</strong><strong>quintet</strong><strong>:</strong><br />A fine concerto ci sarà lo scambio degli auguri di Buon Natale con brindisi e panettone.&nbsp;</p><p class=" text-left"> <strong>Domenica 23 dicembre</strong>, alle 21, nella Parrocchia dei S.s. Pietro e Paolo<br /><strong>Concerto di Natale</strong>&nbsp;con la Corale SS. Pietro e Paolo di Anzola dell'Emilia diretta da Angela Balboni, insieme al Coro Cantichenecchi e al Coro Giovanile Valsamoggia</p><p class=" text-left"><strong>Martedì 25 dicembre </strong>alle ore 21 alla Ca' Rossa Ballo e musica con <strong>William Monti e Niccolò.</strong></p><p class=" text-left">&nbsp;</p><p class=" text-left"> <strong>PER I PIU' PICCOLI</strong><br /><strong>Domenica 16 dicembre&nbsp; </strong>dalle ore 15 <strong>Festeggiamo con i bambini in Piazza!</strong> In Municipio (corridoi e sala consiliare) e in Piazza Berlinguer venite al <strong>Mercatino di Natale</strong>&nbsp;delle Allegre Comari: potrete acquistare centrotavola, addobbi natalizi, segnalibri. Il ricavato delle vendite andrà a sostenere progetti sociali. Per i bambini, <strong>Laboratori &nbsp;</strong>a cura dell'ass. We4family e di D&amp;M ARTElier; un divertente<strong>&nbsp;Spettacolo per bambini </strong>e il lancio dei messaggi per Babbo Natale. L'evento è ideato dalla Pro Loco di Anzola.</p><p class=" text-left"><strong>Giovedì 20 dicembre&nbsp;</strong>alle ore 17 nella sala mostre della biblioteca&nbsp;<strong>&quot;Diamo un tocco personale al nostro Natale</strong><strong>!</strong>&quot;. Laboratorio natalizio per bambini. Raccont(r)i. Incontri, racconti e scoperte in biblioteca. Nel laboratorio condotto dalla biblioteca e da Marisa Giuliani del Centro Famiglie 15 bambini realizzeranno un originale alberello di Natale personalizzato.</p><p class=" text-left">Il laboratorio è gratuito con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti (max 15, età dai 7 ai 10 anni); la prenotazione Può essere effettuata personalmente da un genitore in biblioteca nei seguenti giorni e orari: da martedì a venerdì dalle 14.30 alle 19, il sabato dalle 9 alle 12.30.</p><p>&nbsp;<strong>Attività dell'ass. We4family:</strong></p><p> <strong>Sabato 1 dicembre </strong>ore 17<br /> sede dell'associazione<br /> <strong>Laboratorio per bambini Sabbiarelli di Natale</strong><br />I bambini potranno divertirsi con le sabbie colorate....Tanti nuovi temi natalizi!!</p><p> <strong>Venerdì 14 dicembre</strong> dalle 19.30 alle 22.30<br /> <strong>Pizza cinema</strong><br /> Saletta centro giovani<br />Per bambini dai 3 ai 10 anni</p><p> <strong>CAMP NATALE 2018-2019</strong><br /> Centro Amarcord a Castelletto<br /> <strong>27-28 dicembre&nbsp;</strong><br /> <strong>​2-3-4&nbsp; gennaio 2019</strong><br /> Per bambini da 3 a 13 anni<br />per info&nbsp;we4familyaps@gmail.com</p><p>&nbsp;</p><p class=" text-left"><strong>FUNZIONI RELIGIOSE</strong></p><p class=" text-left"><strong>Domenica 9 dicembre</strong> alle ore 10.30 Badia di Santa Maria in Strada<strong>&nbsp;Santa Messa</strong> presieduta da Mons. Ernesto Vecchi, Vescovo Ausiliare Emerito, in ricordo del primo anniversario di morte dell'ex Sindaco di Anzola Loris Ropa.</p><p class=" text-left"><strong>Lunedì 24 dicembre </strong><strong>alle </strong>24, nella Parrocchia dei S.s Pietro e Paolo&nbsp;<strong>S. Messa della Notte di Natale&nbsp;</strong></p><p class=" text-left"><strong>Lunedì 24 dicembre</strong>&nbsp;alle 22.00 alla Badia di Santa Maria in Strada&nbsp;<strong>S. Messa della Notte di Natale.</strong></p><p class=" text-left">&nbsp;</p><p class=" text-left">&nbsp;</p><p class=" text-left"> <strong>CAPODANNO</strong><br /> <strong>Lunedì 31 dicembre</strong>&nbsp;dalle ore 21, Alle Notti di Cabiria <strong>GOLD. The Last Night</strong> - Festa di Capodanno&nbsp;a&nbsp;cura di Se Sei di Anzola e Anzola Basket.<br />Il ricavato della serata finanzia le luminarie natalizie e l'acquisto di un pulmino per Anzola Basket. La serata si chiama &quot;Gold&quot; perché la squadra di Basket disputerà il campionato C- Gold.</p><p class=" text-left">Dalle ore 22, in Municipio, tradizionale <strong>scambio di auguri di fine anno</strong><strong>&nbsp;con spumante e panettone, uva e mandarini.&nbsp;</strong>Non mancheranno i sacchetti di pane e sale, che augurano a tutti un anno di abbondanza e prosperità.</p><p class=" text-left">L'evento è a cura della Pro Loco e della Consulta del Volontariato.</p><p class=" text-left">&nbsp;</p><p class=" text-left"> <strong>FESTA DELL'EPIFANIA</strong><br /><strong>Domenica 6 gennaio</strong> alle 10, alle Notti di Cabiria,&nbsp;<strong>Festa tradizionale della Befana</strong>&nbsp; a cura della Pro Loco di Anzola dell'Emilia e di altre associazioni del territorio.&nbsp;Ad apertura della festa, l’esibizione del Corpo Bandistico Anzolese. A seguire:<strong>&nbsp;</strong><strong>Spettacolo di clownerie: Doppio caffè con i Nani Rossi</strong>,&nbsp; rivolto a bambini e adulti di ogni età. Di seguito: arriva la Befana con un dono per tutti i bambini! Panini, cioccolata calda, befanine di cioccolato dell'AVIS – Anzola. Laboratori con We4family.</p><p>Alle&nbsp;15, alla Badia di Santa Maria in Strada,&nbsp;<strong>Grande festa dei&nbsp; bimbi</strong>:<strong>&nbsp;Spettacolo di Natale</strong><strong>.</strong> Seguirà lo spettacolo del Mago e e del Maghetto con le loro magie, e l'arrivo della Befana con le sue calze con la collaborazione dell’AVIS e del comune di Anzola dell’Emilia. Seguirà l'estrazione dei premi della Lotteria della Befana 2019. Alle&nbsp;ore 18.00&nbsp;<strong>Epifania della Parrocchia dei Ss Pietro e Paolo</strong><strong>.&nbsp;Sacra Rappresentazione</strong>&nbsp;a cura dei&nbsp;bambini del catechismo.&nbsp;Spettacolo itinerante da piazza Giovanni XXIII alla Chiesa parrocchiale.</p> Patrizia Caffiero http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Natale-Capodanno-ed-Epifania-ad-Anzola-e-frazioni 0c863b669e212a524a6dda070ce742bd Fri, 21 Dec 2018 14:14:00 +0100 Disabili E Arruolati <p><strong>l'Amministrazione invita</strong> Cittadini, Tecnici e Associazioni ad una iniziativa pubblica che vuole contribuire alla crescita della comunità nel rispetto dei diritti</p><p>Giovedì 6 dicembre 2018 - ore20.30 presso Sala Polivalente della Biblioteca Comunale</p><p> <strong>Disabili E Arruolati</strong><br /> Focus Group, inclusione e uguaglianza dei diritti universalmente riconosciti<br /><em>A cura dell’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Associazione Didi ad Astra e il Gruppo Unitario &quot;NO Barriere&quot; Architettoniche di Bologna</em></p><p><strong>Partecipano:</strong></p> <ul> <li>Giordano Antonio, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Anzola dell’Emilia</li> <li>Scalambra Elisabetta, Consigliere delegato alle Pari Opportunità eSviluppoSociale della città Metropolitana</li> <li>Di Sarro Rita, Direttore del Programma Integrato Disabilità e Salute dell’Azienda USL di Bologna</li> <li>Vulcano Stefania, Presidente COPID</li> <li>Marie-Françoise Delatour, Presidente del CUFO</li> <li>Sosio Egidio,Garante per la disabilità del Comune di Bologna</li> </ul> Barbara Martini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Disabili-E-Arruolati 869c65430d5e4448779bdd8b6488cf0a Tue, 27 Nov 2018 12:32:00 +0100 Bilancio Partecipativo PANCHINE ROSSE, MOSTRA SORELLE MIRABAL <p class=" text-left"> <a id="OBJ_PREFIX_DWT249_com_zimbra_date"></a></p><p class=" text-left"> <a id="OBJ_PREFIX_DWT87_com_zimbra_date"></a> Il Tavolo Malala gli Occhi delle Donne sulla Pace promotore di questo progetto farà fiorire tante panchine Rosse nelle frazioni di Anzola e non solo!<br /> Dopo l'installazione dello scorso anno, ecco che quest'anno ci saranno nuove fioriture di Panchine Rosse e ciò è stato possibile grazie al PROGETTO del BILANCIO PARTECIPATIVO redatto e finanziato dal &nbsp;COMUNE DI ANZOLA, a cui le donne del tavolo Malala hanno aderito subito, cogliendo l'occasione di presentare il progetto delle panchine rosse, simbolo concreto per fare cultura sul rispetto delle donne, per dire NO alla Violenza contro le Donne e stimolare un confronto sulle Pari Opportunità! Così le panchine rosse fioriranno in tutte le frazioni di Anzola dell'Emilia, che saranno inaugurate nella settimana dal 19 novembre al&nbsp;24 novembre 2018. Davanti alla scuola media, verrà installata una panchina &quot;artistica&quot; che è nata da un idea diventata progetto in scala realizzato dai ragazzi del Centro Giovani durante l'anno scorso. Su tutte le panchine saranno scritti pensieri contro la violenza sulle donne, selezionati dai ragazzi di Anzola durante un percorso di riflessione condotto dal Tavolo Malala... Segnaliamo, inoltre, che questo progetto del Tavolo Malala, è all'interno del Festival della Violenza Illustrata della casa delle donne di Bologna..&nbsp;<br />Perchè #insiemesipuò!!&nbsp;</p> <div > <div class="content-view-embed"> <div class="class-file"> <div class="content-body attribute-pdf pdf"> <a href="http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/content/download/65926/1687300/file/MALALA_NOVEMBRE_2018_completo_manifesto.pdf">MALALA_NOVEMBRE_2018_completo_manifesto</a> (1.576kB - PDF) </div> </div> </div></div> Patrizia Vannini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Bilancio-Partecipativo-PANCHINE-ROSSE-MOSTRA-SORELLE-MIRABAL f63925115cccc4a4d9852c96b317a8b1 Mon, 12 Nov 2018 10:15:21 +0100 Presentazione di "Eneas. Una storia di saudade fra Bologna e il Brasile" <p> <strong>Domenica 3 febbraio</strong> ore 17<br /> Sala polivalente della biblioteca<br /> Prima della partita&nbsp;Inter - Bologna, presentazione del libro&nbsp;<strong>Eneas – Una storia di saudade tra Bologna e il Brasile di Carlo Alberto Cenacchi,</strong> edito da La Mandragora, promosso dalla testata giornalistica web Zerocinquantuno e patrocinato dal Bologna FC 1909.<br /> Sarà presente l'autore.&nbsp;Introduce Danilo Zacchiroli, Assessore alla Cultura<br />Interventi di Mauro Guernelli, Presidente del Bologna Club Mauro Laffi di Anzola</p> Patrizia Caffiero http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Presentazione-di-Eneas.-Una-storia-di-saudade-fra-Bologna-e-il-Brasile 69a2ba40fa41a9872aef03ea58cd661c Sun, 11 Nov 2018 11:11:00 +0100 Bufale e fake news <p> <strong>Martedì 19 febbraio MAKE NEWS vs FAKE NEWS</strong><br />Come è cambiata l’informazione al tempo dei social</p><p> <strong>Martedì 26 febbraio HATER and FAKER</strong><br />Perché la rete risveglia i nostri peggiori istinti</p><p> <strong>Martedì 5 marzo DEBUNKING and FACT CHECKING</strong><br />Come riconoscere e difendersi dalle false informazioni</p><p> alle ore 20.30<br /> sala polivalente della biblioteca<br />Piazza Giovanni XXIII, 2 Anzola dell'Emilia</p><p><strong>&quot;Fake News&quot; – incontri sul debunking</strong></p><p>Tre incontri con Michelangelo Coltelli, fondatore di Butac – Bufale un tanto al chilo - sito anti bufale sul mondo dell'informazione, che dialogherà con l'Assessore alla Cultura Danilo Zacchiroli.</p><p>La scelta delle virgolette su “fake news”, non è casuale e Coltelli ha spiegato perché: «Il termine è di per se sbagliato: in Italia lo traduciamo come notizie false, ma il concetto è più complesso. Si tratta più che altro di notizie travisate, misinformation, nate cioè da fatti reali e poi decontestualizzate, estremizzate, in buona o in cattiva fede. Il problema è che oggi si tende a bollare tutto come “falso”, dimenticando il fondo di verità che di fatto esiste nella notizia».</p><p>«Queste bufale vanno a toccare i sentimenti più intimi delle persone, agiscono su pregiudizi e stereotipi già esistenti nelle loro menti e li portano a indignarsi e a credere che quelle notizie siano vere. Ma se diffondere una “fake news” è assolutamente semplice e virale, le smentite e le correzioni non si diffondono altrettanto capillarmente e quelle persone rimangono convinte di ciò che hanno letto».</p><p>«Alcune bufale indignano facendo scattare l’impulso di condividerle con il resto del mondo. Sono costruite per spingere le persone a condividere senza riflettere – ha spiegato Coltelli –. A ciò si aggiunge il fenomeno delle echo chambers, le “bolle informative”: sui social si tende ad aggregarsi per interessi comuni, a cercare amici e conoscenti che condividono le nostre idee e i nostri valori, alimentando ulteriormente le nostre convinzioni. Si creano dei gruppi chiusi in cui continuano a circolare sempre le stesse informazioni e, si sa, una bugia ripetuta cento volte diventa una verità. Il problema oggi è proprio “bucare” queste bolle, entrare nei gruppi e cercare di combattere la cattiva informazione. Ma purtroppo in queste dinamiche, chi la pensa in maniera diversa dal resto del gruppo, viene isolato e cacciato. Sono aggregazioni che ricordano le sette».</p><p> Il sito BUTAC – Bufale un tanto al chilo nasce nel 2012, o meglio la sua prima apparizione è di fine 2012, quando Michelangelo Coltelli inizia sulla sua pagina facebook a fare demistificazione di bufale legate alla pediatria. Nel 2013 nasce prima la pagina facebook dedicata a quelle piccole demistificazioni, poi apre il blog.<br /> Il primo indirizzo url era www.bufaleuntantoalchilo.blogspot.it ma già nel 2014 arrivava l’esigenza di passare ad un dominio più professionale. Ed è così che è nato BUTAC come lo conosciamo oggi.<br /> In 5 anni siamo passati da zero follower sulle bacheche Facebook ad oltre 125mila. Il blog www.butac.it ha una media di 15mila lettori al giorno, stabile da un anno.<br /> Nel corso degli anni BUTAC è stato presente come relatore in svariati convegni pubblici e privati, ricordiamo il Festival del Giornalismo organizzato dall’Università Normale di Pisa nel 2015, ma anche il festival di Antropologia dell’Università di Bologna, un bellissimo evento per gli studenti di medicina di Ferrara con la partecipazione del Prof.Roberto Burioni.<br /> Fondatori nel 2016 insieme ad altre realtà online a TeamVaxItalia per una corretta informazione sulle vaccinazioni pediatriche.<br /> Nel 2017 siamo stati relatori a Dogliani nell’ambito del Festival sui Nuovi Media, e a Trieste all’evento legato a #Parole Ostili.<br /> Michelangelo Coltelli nel 2017 è stato chiamato dalla Presidente della Camera come consulente del progetto #BastaBufale, e sempre nello stesso anno è cominciata una collaborazione con FNOMCeO, per combattere le pseudoscienze.<br /> Ad ottobre 2017, sul palco del teatro Bonci di Cesena siamo stati ospiti del CICAP per la consegna della Bufala d’oro 2017. <br /> A dicembre siamo comparsi sulla stampa internazionale per un’inchiesta del Washington Post legata alle fake news italiane. Inchiesta che partiva da alcuni articoli da noi scritti a fine 2016. <br /> Ad inizio 2018 la stampa estera ci ha cominciato a contattare come esperti italiani sul problema Fake News.<br />Nel 2018 siamo finiti in uno studio del Reuters Institute for Journalism dell’Università di Oxford dedito all’analisi della diffusione di fake news politiche in Italia e Francia.</p> Patrizia Caffiero http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Bufale-e-fake-news 3ccc34ca95f24b94c2b90ef56b863cb7 Thu, 25 Oct 2018 11:05:00 +0200 Campagna Operazione Calore Pulito <p class=" text-justify">Parte la campagna “Operazione Calore pulito”, sulla manutenzione e i controlli degli impianti termici. L’iniziativa intende informare i cittadini sulle novità introdotte dalla Regione Emilia Romagna nella gestione e controllo degli impianti termici, per ottenere maggiore efficienza energetica, più sicurezza, e meno inquinamento.</p><p class=" text-justify">Il riscaldamento è, dopo il traffico, la maggiore causa dell’inquinamento delle nostre città. Il 40% del consumo energetico è dovuto agli impianti di riscaldamento e raffreddamento. La corretta gestione e controllo degli impianti di casa è perciò un dovere di tutti: per la sicurezza, per la tutela della salute, per ridurre i consumi, per risparmiare e per inquinare meno. In seguito all’emanazione della Direttiva europea 2010/31, nella nostra Regione è entrato in vigore il regolamento (n. 1 del 3 aprile 2017) che ci obbliga a: • rispettare i periodi di attivazione dell’impianto e le temperature previste • far registrare l’impianto presso il Catasto Regionale degli Impianti Termici, CRITER, della Regione Emilia-Romagna • far eseguire la manutenzione e i controlli secondo le scadenze previste • far eseguire gli eventuali interventi di adeguamento a norma proposti a seguito dei controlli.</p><p class=" text-left">Per approfondire l’argomento, sono disponibili ulteriori indicazioni sul portale E-R Energia: <a href="http://energia.regione.emilia-romagna.it/.">http://energia.regione.emilia-romagna.it/.</a></p> <div > <div class="content-view-embed"> <div class="class-file"> <div class="content-body attribute-pdf pdf"> <a href="http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/content/download/65755/1682603/file/Locandina calore pulito.pdf">Locandina calore pulito</a> (274kB - PDF) </div> </div> </div></div> <div > <div class="content-view-embed"> <div class="class-file"> <div class="content-body attribute-pdf pdf"> <a href="http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/content/download/65756/1682613/file/Leaflet calore pulito.pdf">Leaflet calore pulito</a> (308kB - PDF) </div> </div> </div></div> Patrizia Vannini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/Campagna-Operazione-Calore-Pulito 205727c55bab52a5cf07d2b20ee8e1f4 Wed, 24 Oct 2018 08:35:04 +0200 INIZIATIVA :AZIONI E COMPORTAMENTI DELLA POPOLAZIONE attività dimostrative di Protezione Civile <p class=" text-center"><strong>VENERDI 19&nbsp;OTTOBRE&nbsp;alle ore 17.30</strong></p><p class=" text-center">presso il CENTRO CIVICO SAN GIACOMO DEL MARTIGNONE</p><p class=" text-center">l'Amministrazione invita all'iniziativa</p><p class=" text-center"><strong>RISCHIO IDROGEOLOGICO E ATTIVITA' DI PROTEZIONI CIVILE </strong></p><p class=" text-center"><strong>AZIONI E COMPORTAMENTI DELLA POPOLAZIONE</strong></p><p class=" text-center">a cura di alcune ASSOCIAZIONI DI TERRE D'ACQUA</p><p class=" text-justify">Sono previsti interventi di:</p> <ul> <li>ANTONIO GIORDANO Assessore comunale delegato alla Protezione Civile</li> <li>CLAUDIO MICCOLI Dirigente del Sevizio Area Reno e Po di Volano</li> <li>STEFANO PISAURI Nuovo sistema di allertamento regionale</li> <li>ANDREA PISELLI Comandante Polizia Municipale Terre d'Acqua</li> <li>VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE TERRE D'ACQUA Comportamenti corretti per la popolazione in tema di rischio idraulico In collaborazione con le Associazioni di Protezione Civile di Anzola, Calderara di Reno, Sala Bolognese, Crevalcore, San Giovanni in Persiceto, la Pubblica Assistenza di Crevalcore, la Consulta Territoriale e AVSG di San Giacomo Martignone.</li> </ul> Barbara Martini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/INIZIATIVA-AZIONI-E-COMPORTAMENTI-DELLA-POPOLAZIONE-attivita-dimostrative-di-Protezione-Civile caf2640e753a390f14ca16b53d2ce8bb Sun, 14 Oct 2018 08:51:30 +0200 COLLETTA ALIMENTARE SABATO 13 OTTOBRE <p><strong>Sabato 13 ottobre dalle ore 9 alle ore 19 è in programma la Colletta alimentare - DONA LA SPESA&nbsp;</strong>-&nbsp;Un’iniziativa&nbsp;Coop alleanza 3.0, in collaborazione con il Comune e&nbsp;la Consulta del Volontariato. Gli alimenti raccolti verranno destinati alle famiglie e persone bisognose del nostro territorio attraverso lo sportello dell'associazione &quot;Anzola Solidale&quot;.</p> Patrizia Vannini http://www.comune.anzoladellemilia.bo.it/In-evidenza/COLLETTA-ALIMENTARE-SABATO-13-OTTOBRE 051c99479749c9fa9b19fb06efeb2b80 Wed, 10 Oct 2018 14:35:20 +0200