Addizionale IRPEF - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Tasse, tributi... » Addizionale IRPEF  

Addizionale IRPEF

Responsabile:

Annalisa Tedeschi

 
Dove rivolgersi:
 
Descrizione del servizio:

ANNO 2013

Scaglioni di reddito complessivo Aliquota addizionale comunale IRPEF
Fino a € 15.000 0,50
Oltre € 15.000 e fino a € 28.000 0,60
Oltre € 28.000 e fino a € 55.000 0,75
Oltre € 55.000 e fino a € 75.000 0,78
Oltre € 75.000 0,80

Le aliquote sopra riportate per l'anno 2013 si applicano in misura differenziata e progressiva in funzione degli scaglioni previsti.

ANNO 2014

Per l'anno 2014 è stata deliberata una unica aliquota nella misura dello 0,80 per cento. E' confermata la soglia di esenzione per i redditi non superiori a Euro 12.000,00 

Dal 2013 è stata inserita la soglia di esenzione ed in particolare l'addizionale Irpef non è dovuta se il reddito complessivo, determinato ai fini dell’imposta sui redditi delle persone fisiche, non supera l’importo di Euro 12.000,00. Se il reddito complessivo supera tale soglia di esenzione l’addizionale comunale all’IRPEF è dovuta ed è determinata applicando le aliquote di cui sopra, al reddito imponibile complessivo.
Tale soglia di esenzione è stata confermata anche per l'anno 2014.

ANNO 2015

Con Deliberazione di C.C. n. 54 del 28.07.2015, con la quale è stato approvato il Bilancio di previsione per l'esercizio 2015, è stata confermata per l'anno 2015 l'aliquota unica nella misura dello 0,80 per cento e la soglia di esenzione per i redditi non superiori a Euro 12.000,00, applicate nell'anno 2014. 

ANNO 2016

Con Deliberazione di C.C. n. 21 del 22.03.2016, con la quale è stato approvato il Bilancio di previsione finanziario 2016/2018, è stata confermata per l'anno 2016 l'aliquota unica nella misura dello 0,80 per cento e la soglia di esenzione per i redditi non superiori a Euro 12.000,00, approvate con Deliberazione regolamentare di C.C. n. 47 del 30.07.2014. 

ANNO 2017

Con Deliberazione di C.C. n. 9 del 27.02.2017 è stato modificato l'art. 3 del regolamento che disciplina l'applicazione dell'addizionale comunale all'Irpef; in particolare è stata aumentata la soglia di esenzione da 12.000,00 a 13.000,00.
Con la stessa deliberazione è stata confermata per l'anno 2017 l'aliquota unica nella misura dello 0,80 per cento.

ANNO 2018

Con Deliberazione di C.C. n. 96 del 20.12.2017 è stata confermata per l'anno 2018 l'aliquota unica nella misura dello 0,80 per cento e la soglia di esenzione fissata a € 13.000,00.

ANNO 2019

Con Deliberazione di C.C. n. 60 del 20.12.2018 è stata confermata per l'anno 2019 l'aliquota unica nella misura dello 0,80 per cento e la soglia di esenzione fissata a € 13.000,00.

L'addizionale è dovuta al Comune nel quale il contribuente ha il domicilio fiscale alla data del 1° gennaio dell'anno cui si riferisce l'addizionale stessa e solo se per lo stesso anno risulta dovuta l'IRPEF, al netto delle detrazioni per essa riconosciute.
Relativamente ai redditi da lavoro dipendente e assimilati, sarà determinato un acconto, pari al 30% dell'addizionale dovuta, trattenuto dai datori di lavoro in nove rate mensili a partire dal mese di Marzo. Il saldo sarà determinato in sede di conguaglio ed il relativo importo è trattenuto in undici rate a decorrere dal mese di febbraio dell'anno successivo.
Per conoscere le aliquote applicabili in tutti i comuni è possibile consultare l'elenco generale sul sito del Ministero delle Finanze.

Normativa di riferimento:

D. Lgs. 28/09/1998 n. 360
L. 27/12/2006 n. 296 art. 1 c. 142-143-144 (Legge Finanziaria 2007)

 
Aggiornato il:
23/01/2019
 
Responsabile aggiornamento:

Annalisa Tedeschi

 
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia