Trasferimento di residenza da altro comune, dall'estero, dall'AIRE di altro comune o interno al Comune di Anzola - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Diritti, eletto... » Trasferimento di residenza da altro comune, dall'estero, dall'AIRE di altro comune o interno al Comune di Anzola  

Trasferimento di residenza da altro comune, dall'estero, dall'AIRE di altro comune o interno al Comune di Anzola

Responsabile:

Monia Pellizzari

Dove rivolgersi

 
Potere sostitutivo:

Direttore Area Amministrativa a Innovazione.

Nel caso il procedimento amministrativo non si concluda entro il termine previsto, l'interessato può ricorrere al soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo affinché questi concluda il procedimento entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto. Tale richiesta deve essere inoltrata via mail alla pec: comune.anzoladellemilia@cert.provincia.bo.it oppure per iscritto all'URP

 
Descrizione del servizio:

Chi desidera ottenere un cambio di residenza deve rivolgersi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico, non prima di essersi definitivamente stabilito nella nuova abitazione presso il comune di Anzola dell'Emilia.
L'anagrafe comunale provvederà successivamente ad espletare le pratiche necessarie all'attribuzione della nuova residenza, compresa la comunicazione al Comune da cui si proviene (in caso di trasferimento da altro Comune).

Requisiti del richiedente:

- essere cittadino italiano, o appartenente ad uno Stato dell'Unione Europea, o appartenente ad uno Stato non aderente all'Unione Europea, purché in possesso di permesso di soggiorno o carta di soggiorno;
- aver già effettuato il trasferimento all'interno della nuova abitazione per la quale si chiede il cambio di residenza.

 
Modalità di richiesta:

Dal 9 maggio 2012 sono entrate in vigore le disposizioni della Legge Semplificazione (decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35) con nuove regole che riguardano le modalità con le quali si può richiedere la residenza in un altro Comune o il cambio di indirizzo all’interno dello stesso Comune.

L’istanza di residenza potrà essere presentata utilizzando il modulo di richiesta, che dovrà essere compilato nelle parti obbligatorie (con asterisco*), sottoscritto da tutte le persone maggiorenni interessate dal cambio di residenza o indirizzo, e accompagnato dal documento di riconoscimento del dichiarante e delle altre persone che sottoscrivono il modulo (il richiedente deve compilare il modulo per sè e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela).
Può essere inviato tramite i seguenti canali:
- per via telematica, a condizione che:
a) la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
b) la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
c) la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice all’indirizzo comune.anzoladellemilia@cert.provincia.bo.it
- per fax al numero 051 731598
- per raccomandata indirizzata a Comune di Anzola dell’Emilia – Via Grimandi 1 – CAP 40011
- oppure consegnata all’URP nei seguenti orari: lunedì, martedì, venerdì 8:45- 13:00 - mercoledì e sabato 8.45 - 12.00 -  giovedì 8.45 alle 18.00 (esclusi i mesi di luglio e agosto orario di apertura 8.45-13.00)

Avvertenze per la compilazione della dichiarazione di residenza
1) Devono essere compilati in modo leggibile tutti i campi obbligatori (indicati con 1 asterisco)
2) Devono essere apposte le firme del dichiarante e delle persone maggiorenni che trasferiscono la residenza unitamente al dichiarante
3) Deve essere allegata la copia non autenticata di un documento di riconoscimento di tutti i firmatari 
4) I cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea devono inoltre allegare i documenti di cui all’elenco allegato
5) I cittadini dell’unione Europea devono inoltre allegare i documenti di cui all’elenco allegato nel caso in cui provengano dall’estero
6) Si invitano i possessori di patente di guida e gli  intestatari di veicoli immatricolati in Italia a compilare le sezioni della dichiarazione di residenza contenenti tali dati (indicati con 3 asterischi) anche se non obbligatori (il Comune spedirà a tutti i soggetti intestatari di veicoli una ricevuta che dovrà essere esibita assieme alle carte di circolazione dei veicoli, in attesa della ricezione dalla Motorizzazione dell'etichetta adesiva da applicare sulle suddette Carte, non più sulle patenti di guida a seguito della modifica dell’art. 116 comma 13 del Codice della Strada). Qualora, entro il termine di sei mesi, il cittadino non abbia ricevuto i suddetti adesivi, potrà contattare telefonicamente la Motorizzazione Civile al numero verde 800232323, per richiedere l'invio degli stessi. Nel caso in cui l'Ufficio di Motorizzazione non fosse in possesso dei dati aggiornati, il cittadino potrà segnalare all'Anagrafe del Comune il mancato aggiornamento.
In caso di mancata compilazione dei dati, gli interessati dovranno provvedere autonomamente e a proprio carico alle variazioni di indirizzo sui documenti suddetti presso la Motorizzazione Civile di competenza.

7) Si invita infine il richiedente a compilare anche la parte relativa al nuovo indirizzo (indicando anche il numero interno) in quanto trattasi di dati indispensabili per il Comune.
La dichiarazione priva di uno dei requisiti dei punti da 1 a 4 non sarà accolta.

 
Modalità di erogazione:

In base al disposto della legge 4 aprile 2012 n. 35, le registrazioni delle richieste di residenza verranno effettuate dall'Ufficiale d'Anagrafe entro i due giorni lavorativi successivi alla presentazione delle stesse. Da questo momento sarà anche possibile l'emissione dei soli certificati di residenza e stato di famiglia (in caso di trasferimento da altro Comune per tutti gli altri certificati, compresa la carta d'identità, bisognerà attendere l'invio successivo dei dati personali completi a cura del Comune di provenienza e l'esibizione di idonea documentazione ove necessiti).

Successivamente alla registrazione delle richieste di residenza, l'Ufficiale d'Anagrafe dovrà provvedere a verificare la veridicità di quanto dichiarato dal richiedente, tramite appositi accertamenti in loco da parte della polizia municipale. Trascorsi 45 giorni senza che sia stata effettuata alcuna comunicazione di requisiti mancanti da parte dell’ufficio anagrafe, l'iscrizione anagrafica si intende confermata (silenzio-assenso, art. 20 legge 241/1990).

In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, che prevedono la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace tramite segnalazione alle autorità di pubblica sicurezza delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.
Inoltre, in caso di esito negativo degli accertamenti, ovvero di verificata assenza dei requisiti, sarà ripristinata la posizione anagrafica precedente.

 
Documentazione:

Ai fini della registrazione della dichiarazione resa da parte dell'interessato, occorre che il modulo di richiesta sia compilato nelle parti obbligatorie, relative alle generalità e che la dichiarazione sia accompagnata dal documento di riconoscimento.

L'iscrizione anagrafica dei cittadini extracomunitari è subordinata alla presentazione, unitamente alla dichiarazione, dei documenti attestanti la regolarità del soggiorno (vedere allegato A).

Per la documentazione relativa all'iscrizione di cittadini appartenenti a Stati dell'Unione Europea provenienti dall'estero consultare l'allegato B.

 
Costi e modalità di pagamento:

La richiesta di cambio di residenza non prevede alcun tipo di spesa.

 
Tempi:

2 giorni per la registrazione. Entro 45 giorni la definizione della pratica.
Trascorsi 45 giorni dalla presentazione della dichiarazione di residenza, senza che sia stata effettuata alcuna comunicazione di requisiti mancanti da parte dell’ufficio anagrafe, l'iscrizione anagrafica si intende confermata (silenzio-assenso, art. 20 legge 241/1990).

 
Notizie utili:
  • Gli effetti giuridici del trasferimento di residenza decorrono dal giorno in cui il cittadino ha presentato la richiesta di cambio di residenza;
  • entro 30 giorni dalla richiesta di residenza, il cittadino deve consegnare il modello di iscrizione per la tariffa rifiuti solidi urbani all'Ufficio Geovest;
  • in caso di trasferimento da altro Comune occorre richiedere la cancellazione della tariffa rifiuti precedente, perche' non avviene in modo automatico con l'acquisizione della nuova residenza;
  • gli intestatari di autocarri di portata superiore ai 60 q., di patente nautica e i possessori di automezzi intestati ad aziende devono provvedere autonomamente a comunicare le variazioni di residenza alla motorizzazione civile;
  • occorre comunicare all'Urp anche il possesso di eventuali passi carrai;
  • se si possiede un cane è necessario fornire un'adeguata descrizione del medesimo ed eventuale numero di tatuaggio o microchip per l'iscrizione all'anagrafe canina.
  • Novità in materia di lotta all'abusivismo: Il DL 28/03/2014 n. 47 convertito nella Legge 23/5/2014 n. 80 recante “Misure urgenti per l’emergenza abitativa, per il mercato delle costruzione e per EXPO 2015”, ha introdotto l’art. 5 “Lotta all’occupazione abusiva di immobili-salvaguardia degli effetti di disposizione in materia di contratti di locazione”. Il quale prevede che: "Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l’ allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge."
    A seguito della suddetta legge e della Circolare del ministero dell’interno n. 14 del 6/8/2014, tutti i cittadini che intendono chiedere la residenza o effettuare un cambio di indirizzo all'interno del Comune di Anzola dell’Emilia, devono altresì dichiarare il titolo di occupazione dell’immobile (dichiarazione già compresa nella domanda di residenza come da circolare suddetta):

    1. di proprietà, (indicare gli estremi catastali);
    2. in locazione, indicare gli estremi di registrazione presso l’Agenzia delle Entrate;
    3. in locazione in alloggio ERP, allegare copia del contratto o verbale di consegna dell’immobile;
    4. in comodato gratuito, indicare gli estremi di registrazione presso l’Agenzia delle Entrate;
    5. in usufrutto, indicare il titolo costitutivo;
    6. in base ad altro titolo, indicare nel modo più dettagliato possibile a che titolo si occupa l’alloggio.

    La mancanza di tale dichiarazione non permette all’Ufficio Anagrafe il ricevimento della domanda di residenza. Qualora la dichiarazione di residenza fosse stata accettata ma non esiste un titolo legittimo di possesso,la residenza è nulla fin dall’origine cioè dalla data della dichiarazione.

 
Normativa di riferimento:
 
Aggiornato il:
08/07/2019
 
Responsabile aggiornamento:

Elisa Temellini

 
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia