Pulire il giardino? Con I LAV YOU è un gioco da ragazzi! - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » Comunichiamo » Comunicati Stampa » Pulire il giardino? Con I LAV YOU è un gioco da ragazzi!  

Pulire il giardino? Con I LAV YOU è un gioco da ragazzi!

Si sono dati appuntamento in via Matteotti e, dopo una passeggiata insieme ad alcuni anziani alla scoperta della storia delle vie del paese, hanno dato il via a una grande pulizia del giardino pubblico: pinze, rastrelli, sacchi della spazzatura, spugne e anche falciatrici ma soprattutto guanti e tante mani di adulti e bambini insieme per riportare la bellezza in questo parco. Protagonisti i 36 ragazzi e i 12 animatori dell’Estate Ragazzi della Parrocchia Cristo Re di Tombe di Lavino di Mezzo, che insieme al parroco Don Daniele Nepoti e agli amministratori del Comune di Anzola Loris Marchesini, Vanna Tolomelli e Antonio Giordano si sono rimboccati le maniche raccogliendo rifiuti, potando e tagliando l’erba, pulendo i giochi per i bambini, per la bellezza di questo spazio verde così vissuto da tutti i partecipanti e i residenti. A fare da tutor, per insegnare ai giovani come usare gli attrezzi del mestiere, il sig. Preti volontario storico di Lavino di Mezzo. Presenti all'iniziativa anche Laura Guerra e Maria Grazia Folesani componenti della Consulta Territoriale di Lavino di Mezzo, promotrici dei progetti di partecipazione civica nella frazione alle porte di Bologna.

L’appuntamento di questa mattina arrivava a pochi giorni da quello dello scorso venerdì in cui cittadini e commercianti si sono riuniti nella piazzetta Biagi per la sistemazione delle aiuole. I due eventi fanno parto del progetto I LAV YOU, promosso dal Comune di Anzola, con l’ideazione e il coordinamento del Centro Antartide di Bologna e il sostegno di CONAD. Un laboratorio, avviato da qualche mese e che ha visto l’attiva collaborazione della Consulta Territoriale di Lavino di Mezzo, per la progettazione e attivazione di forme di collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e tutela di beni comuni. Perché la città stessa è un bene comune, e la vivibilità aumenta quando tutti la prendono a cuore.

Le iniziative si svolgono con la partecipazione dell’amministrazione comunale e sono le prime tappe di un percorso di adozione degli spazi pubblici, che porterà cittadini e Comune a collaborare in maniera stabile su queste ed altre aree. 

 
 
Foto-di-gruppo
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia