Doppio appuntamento con un libro e un film dedicati al Bologna f.c. - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » Comunichiamo » Comunicati Stampa » Doppio appuntamento con un libro e un film dedicati al Bologna f.c.  

Doppio appuntamento con un libro e un film dedicati al Bologna f.c.

Venerdì 20 gennaio, alle ore 20.30 nella sala polivalente della Biblioteca comunale di Anzola dell'Emilia, in Piazza Giovanni XXIII, 2, doppio appuntamento fatto di sogni e passioni per il Bologna f.c 

La serata inizierà con la presentazione del libro Sogni, calci e fantasia. Gli stranieri a Bologna di Carlo Alberto Cenacchi.
Dal 1980 ad oggi, il testo raccoglie un centinaio di brevi monografie, tante quanti sono gli stranieri che da Eneas agli ultimi arrivati del campionato 2016/2017 hanno vestito i colori del Bologna calcio, con dettagli curiosi sul passaggio di questi campioni nella squadra felsinea. 
Dalla A di Aaltonen alla Z di Zuniga, il libro è corredato da un’appendice statistica che comprende, tra l'altro, presenze e reti nelle coppe e record, positivi e negativi, dei giocatori stranieri del Bologna F. 
Oltre all'autore saranno presenti Emilio Marrese, giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e sceneggiatore; Katia Serra, commentatrice sportiva; Mauro Guernelli del Bologna Club Mauro Laffi Anzola; Danilo Zacchiroli, Assessore allo Sport e alla Cultura e Carmine Maddaloni, Presidente del Consiglio Comunale. 
Seguirà la proiezione del film Il cielo capovolto di Cristiano Governa ed Emilio Marrese, con la regia di Paolo Muran, e la produzione Fondazione Cineteca Bologna. 
La pellicola riguarda l'ultimo scudetto del Bologna. Il racconto di quell'impresa leggendaria, illustrato da immagini d'archivio in gran parte recuperate dopo mezzo secolo di oblio, è vissuto in diretta attraverso gli occhi ingenui e curiosi di una bambina dell'epoca. 
La forza del documentario e quella del cinema, la storia vera e la fantasia sono alleate in una ricostruzione puntuale e originale, senza precedenti. Il film si presenta come un romanzo popolare di gol e sogni perduti che ha l'ambizione di rivivere, con leggerezza e ironia, anche la Bologna di quegli anni. Quando, citando Lucio Dalla, si andava incontro al domani "sotto un cielo capovolto" come quello che l'indimenticabile squadra di Dall'Ara, Bernardini e Bulgarelli riuscì a rovesciare in un pomeriggio di giugno del 1964.

 
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia