Apre SPAZIOGIOCO la nuova ludoteca comunale - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » Comunichiamo » Comunicati Stampa » Apre SPAZIOGIOCO la nuova ludoteca comunale  

Apre SPAZIOGIOCO la nuova ludoteca comunale

Sabato 23 Aprile, a partire dalle ore 11.00, presso la Biblioteca in Piazza Giovanni XXIII ad Anzola dell’Emilia, sarà inaugurata la nuova ludoteca Comunale SPAZIOGIOCO, alla presenza del sindaco GIAMPIERO VERONESI, dell'assessore alla cultura DANILO ZACCHIROLI e della docente universitaria MIRELLA D'ASCENZO.

 

La ludoteca sarà rivolta specificatamente alla fascia 0-7 anni, che solo ad Anzola coinvolge quasi 1000 bambini. Il servizio si andrà a integrare con le attività e gli spazi già presenti in Biblioteca ma destinati ai bambini più grandi. Si tratta di un ambiente accogliente e colorato, attrezzato con giochi e materiali adatti alla prima infanzia, che ospita tanti libri morbidi di stoffa, cartonati e sonori per permettere ai più piccoli di sperimentare percorsi ludico-espressivi e socializzare con altri compagni di scoperte. 
Questo spazio viene riaperto dopo un periodo di inattività di circa cinque anni e sarà reso disponibile alle famiglie ed alle associazioni che desidereranno fruirne in autogestione, anche negli orari in cui non sono previste attività programmate dall’Amministrazione comunale.

Molto soddisfatto si dichiara il sindaco Veronesi che afferma "La riapertura della Ludoteca comunale rappresenta, per la nostra Amministrazione, un obiettivo fondamentale in cui abbiamo sempre creduto fortemente per l'importanza del gioco come diritto all'infanzia. Sarà messo a disposizione uno spazio d’incontro dove, attraverso il gioco, i nostri bambini avranno la possibilità di costruire esperienze di conoscenza e divertimento, sperimentando sè stessi e valorizzando le proprie attitudini".

Mentre l'assessore Zacchiroli sottolinea la valenza della memoria e della cultura e dichiara "Immagino la nostra nuova ludoteca come uno spazio dove trovare il gioco moderno e tecnologico, ma anche il gioco del passato, il gioco trasmesso dalla memoria e dai racconti dei nonni, degli anziani, dei genitori o anche di bambini di altre nazionalità. Il gioco che stimola la creatività, la socializzazione e l’autonomia dei bambini, ma che invita anche i genitori e i nonni a partecipare, a mettersi in gioco appunto: un modo attraverso cui il gioco diventi cultura da tramandare, cultura della partecipazione e della cittadinanza attiva, uno spazio di incontro multiculturale e intergenerazionale".   

“Siamo molto contenti” dichiarano poi all'unisono “di ospitare, durante l'inaugurazione, anche il punto di vista qualificato di MIRELLA D'ASCENZO, docente di Scienze della Formazione all’Alma Mater, che darà un valore aggiunto alla giornata con l’esperienza di chi sa leggere i bisogni ed indicare proposte per il bellissimo mondo dell'infanzia, del gioco e dei diritti”.

 
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia