La banda ultralarga per le imprese - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » In evidenza » La banda ultralarga per le imprese  

La banda ultralarga per le imprese

L'Amministrazione Comunale di Anzola, in collaborazione con Lepida SpA - l'azienda di Regione e Comuni che si occupa di innovazione - ha avviato un progetto di infrastrutturazione tecnologica che punta a rendere disponibile un collegamento per la comunicazione a banda ultra larga per le imprese che hanno sede lungo la Via Emilia; in questa prima fase, il progetto è rivolto alle imprese che hanno sede nel tratto che va dal capoluogo (da Carpigiani sul lato sinistro e da Fabbri sul lato destro) alla frazione di Lavino e incluse le zone industriali di Via 1 Maggio e Via 2 Giugno.

Il Consiglio Comunale ha approvato un apposito atto di indirizzo, contenuto nella deliberazione n. 47/2015.

Nell’attuale situazione economica, la connettività a banda larga e ultralarga può rappresentare un importante fattore di competitività per le imprese.

Questo progetto è in sintonia con il Piano nazionale Banda larga avviato dal Governo, ed ha la volontà di offrire al proprio territorio le stesse condizioni che sono garantite a cittadini e aziende di aree residenziali e industriali delle più grandi città; secondo quanto risulta da Infratel, il territorio del Comune di Anzola dell’Emilia rientra tra le cd. “aree bianche”, cioè si trova in una situazione di “fallimento di mercato” visto che non è previsto alcun intervento da parte degli operatori privati.

Abbiamo iniziato alla fine del 2014 collegando con la fibra ottica le scuole del territorio – posando i cavi nelle canalizzazioni già esistenti per la pubblica illuminazione - e oggi, sfruttando questi collegamenti, possiamo offrire alle imprese la possibilità di disporre di un collegamento in fibra ottica simmetrica (stessa velocità garantita in download e in upload) che potrà avere diverse ampiezze, da 10 a 100 Mega (Mbps), a seconda delle necessità.

Le aziende interessate dovranno contribuire al progetto pagando il costo dell’allacciamento alla propria sede e una quota parte degli apparati installati per servire il comparto interessato. Il costo a carico di ogni singola azienda è in fase di definizione e sarà ripartito tra tutti i partecipanti, e sarà regolarmente fatturati da Lepida SpA.

Partecipando a questo progetto l’azienda si garantisce il diritto d’uso gratuito dell’infrastruttura per un periodo indicativo di 15-20 anni. A questo costo l’azienda dovrà aggiungere quello per i servizi di connettività, che saranno forniti da operatori scelti tra quelli identificati da Lepida SpA, che garantisce anche in tal modo il calmieramento delle tariffe applicate. 

In questa fase è per noi importante conoscere l’interesse delle imprese, al fine di verificare la possibilità di raggiungere la soglia minima di adesioni, che renda sostenibile l’intervento.

Sono stati organizzati due incontri informativi con le imprese della zona.
Fin da ora gli interessati possono presentare l’adesione al progetto, indicando anche la quantità di banda desiderata, attraverso il modulo allegato; l’adesione deve essere sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa con firma digitale e inviata al Comune all’indirizzo PEC  comune.anzoladellemilia@cert.provincia.bo.it entro il 31 ottobre 2015.

 
 
Per approfondimenti:
 
Ultima modifica 05/10/2015 14:48
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia