Denuncia dei lavori opere in cemento armato ed a struttura metallica - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Edilizia e sost... » Denuncia dei lavori opere in cemento armato ed a struttura metallica  

Denuncia dei lavori opere in cemento armato ed a struttura metallica

Responsabile:

Arch. Aldo Ansaloni

 
Dove rivolgersi:

Sportello Unico per l'edilizia e le attività produttive  - Struttura tecnica competente in materia sismica

 
Descrizione del servizio:

Nei casi previsti dalla vigente normativa, è necessario provvedere alla denuncia dei lavori di opere in c.a. ai sensi dell'art. 65 del D.P.R. 380/2001 ove non ci si avvalga della facolta dell'art. 15 della L.R. 19/08 ovvero nei casi in cui tale denuncia non coincida con il deposito del progetto strutturale o con la richiesta di autorizzazione sismica (artt. 12 e 13 della L.R. 19/2008).

Requisiti del richiedente:

La denuncia dei lavori di opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica deve essere effettuata da parte del costruttore prima dell'inizio dei lavori.

 
Modalità di richiesta:

La documentazione deve essere inoltrata allo Sportello Unico per l'Edilizia tramite posta elettronica certificata – PEC –. Per informazioni in merito alle modalità di trasmissione telematica consulta la notizia pubblicata sul sito

 
Documentazione:

Oltre all'apposita modulistica (MUR A14/D8 "Denuncia dei lavori"), debitamente compilata e sottoscritta, è necessario presentare gli elaborati previsti dall'art. 65 del D.P.R. 380/2001 in formato non modificabile e firmati in digitale.

 
Costi e modalità di pagamento:

Ai sensi del D.P.R. 642/1972 e come precisato dall'Agenzia delle Entrate - divisione contribuenti nella Risposta 319/2019, il deposito del progetto esecutivo riguardante le strutture deve essere accompagnato dall'attestazione di pagamento dell'imposta di bollo del valore di € 16,00.

Per effettuare pagamenti elettronici, consulta la scheda informativa

 
Scadenza o validità:

Validità a tempo indeterminato purchè non intervengano modifiche progettuali che comportino una nuova denuncia dei lavori.
Completate le opere strutturali il direttore dei lavori ne dà comunicazione depositando la "relazione a strutture ultimate", allegando quanto indicato nel comma 6 dell'art. 65 del D.P.R. n. 380 del 2001. Il collaudatore nei 60 giorni successivi al completamento delle strutture provvede a depositare il certificato di collaudo statico. Il deposito del certificato di collaudo statico tiene luogo anche del certificato di rispondenza dell'opera alle norme tecniche per le costruzioni previsto all'articolo 62 del D.P.R. n. 380 del 2001.

 
Tempi di risposta:

Non è prevista alcuna risposta

 
Normativa di riferimento:
 
Aggiornato il:
07/01/2020
 
Responsabile aggiornamento:

Federica Negrelli

 
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia