Contributi per l'adattamento di abitazioni private per disabili (L. 13/1989, L.R 24/2013 e D.G.R. 171/2014) - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Edilizia e sost... » Contributi per l'adattamento di abitazioni private per disabili (L. 13/1989, L.R 24/2013 e D.G.R. 171/2014)  

Contributi per l'adattamento di abitazioni private per disabili (L. 13/1989, L.R 24/2013 e D.G.R. 171/2014)

Responsabile:

Aldo Ansaloni

 
Potere sostitutivo:

Segretario Generale, Filomena Iocca
Nel caso il procedimento amministrativo non si concluda entro il termine previsto, l'interessato può ricorrere al soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo affinché questi concluda il procedimento entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto. Tale richiesta deve essere inoltrata via mail alla pec: comune.anzoladellemilia@cert.provincia.bo.it oppure per iscritto all'URP

 
Dove rivolgersi:

Per particolari informazioni di tipo tecnico: Servizio Edilizia
Per il ritiro e la consegna della domanda: URP - Ufficio Relazioni con il pubblico

 
Descrizione del servizio:

Sono contributi a fondo perduto per l'eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati ove hanno residenza abituale persone con disabilità con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di carattere motorio o persone non vedenti.
Dal 2/3/2014 è possibile fare domanda sia per il fondo statale, sia per il fondo regionale.
Per partecipare la Regione ha predisposto un modello di domanda valido per entrambi i fondi; per il solo fondo regionale è necessario indicare il valore ISEE del nucleo familiare di cui l'invalido fa parte.
Le domande presentate prima della suddetta data rimangono valide per il fondo statale

Requisiti del richiedente:

Per usufruire dei contributi è necessario possedere alcuni requisiti specifici:
- l'immobile ove si intendono eseguire le opere deve essere localizzato nel Comune di Anzola dell'Emilia ed essere già esistente alla data dell' 11/08/1989 e non ristrutturato dopo l'11/08/1989
- Condizione di handicap o invalidità, parziale o totale con difficoltà a deambulare.

 
Modalità di erogazione:

La domanda deve essere presentata al Comune in cui si trova l'immobile entro il 1° marzo di ogni anno,  con l'indicazione delle opere da realizzare e della spesa prevista.
Entro il 31 marzo l'Amministrazione provvede all'inserimento delle domande nel portale Regionale. 
I contributi sono erogati ai richiedenti in ordine di graduatoria fino ad esaurimento delle risorse disponibili

 
Documentazione:

- Modello di domanda debitamente compilato, ritirabile presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico o scaricabile dal sito del Comune 
- documentazione relativa alle opere da realizzare e della spesa prevista,
- certificazione attestante l'handicap o invalidità parziale o totale con difficoltà a deambulare.
Per la sola graduatoria regionale:
- indicazione valore ISEE del nucleo familiare di cui l'invalido fa parte.

 
Costi e modalità di pagamento:

marca da bollo da € 16,00 da apporre sulla domanda 

 
Scadenza o validità:

Le graduatoria statale e la graduatoria regionale non hanno scadenza.

 
Normativa di riferimento:
 
Aggiornato il:
20/11/2017
 
Responsabile aggiornamento:

Barbara Sassi

 
 
Modulistica ed elenco dei CAF che effettuano il calcolo ISEE:
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia