Assegnazione e revisione dei numeri civici interni ed esterni - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Edilizia e sost... » Assegnazione e revisione dei numeri civici interni ed esterni  

Assegnazione e revisione dei numeri civici interni ed esterni

Responsabile:

Monia Pellizzari

Dove rivolgersi

 
Potere sostitutivo:

Direttore Area Amministrativa e Innovazione, Patrizia Saggini
Nel caso il procedimento amministrativo non si concluda entro il termine previsto, l'interessato può ricorrere al soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo affinché questi concluda il procedimento entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto. Tale richiesta deve essere inoltrata via mail alla pec: comune.anzoladellemilia@cert.provincia.bo.it oppure per iscritto all'URP

 
Descrizione del servizio:

Il Comune ha l’obbligo di denominare le nuove strade e attribuire i numeri civici alle nuove costruzioni, secondo la normativa vigente.
I numeri civici devono essere attribuiti a tutti gli accessi esterni che immettono in abitazioni, negozi, opifici, uffici, garages, a tutte le situazioni abitative anche se anomale (grotte, baracche, roulotte).
Inoltre, il fabbricato con unico accesso sulla strada ma composto da diverse unità immobiliari deve avere un numero civico esterno e tanti numeri interni quante sono le unità immobiliari in esso ricomprese.
Il proprietario dell’immobile, a costruzione o ristrutturazione ultimata - quindi con gli accessi definiti - e prima che il fabbricato possa essere occupato, deve presentare al comune apposita domanda per ottenere sia l’assegnazione del numero civico (ed eventuali numeri interni), oltre al deposito del certificato di conformità edilizia - agibilità.

Requisiti del richiedente:

La richiesta deve essere inoltrata dal proprietario, comproprietario o altro soggetto avente titolo (come tecnico incaricato, amministratore di condominio).

 
Modalità di richiesta:

E' possibile presentare il modulo di richiesta e la relativa documentazione allegata presso l'Ufficio Relazioni con il pubblico o inviarlo via Fax allo 051/731598.

Le imprese devono presentare la richiesta al Comune tramite PEC, secondo quanto previsto dal D.P.C.M. del 22/07/2011.

 
Modalità di erogazione:

Una volta ricevuta, la richiesta viene trasmessa all'Area Tecnica per la relativa verifica, sulla base della quale il Servizio URP e Demografici procede ad assegnare i numeri civici e gli eventuali numeri interni al fabbricato e alle unità immobiliari e a registrare i numeri civici all'interno del SIT (sistema informativo territoriale). L'assegnazione sarà poi comunicata all'interessato, che dovrà ritirare le relative targhette presso l'URP.

 
Documentazione:

La domanda deve riportare chiaramente i dati per l'individuazione dell'immobile e quindi il riferimento alla via dove è posto l'immobile, i dati catastali (catasto dei fabbricati con foglio, mappale, particella o subalterno) deducibili dal permesso di costruire o denuncia di inizio attività.
Allegati:          
- fotocopia estratto di mappa in scala 1:2000 con la localizzazione del fabbricato (per facilitare l'individuazione dell'immobile è importante che sia evidenziata la costruzionee siano riportati più punti di riferimento, ad esempio almeno due strade, o più fabbricati o il civico più vicino).
- fotocopia estratto di mappa in scala 1:500 o 1:200 con la localizzazione del fabbricato per l'individuazione degli accessi.
- fotocopia delle planimetrie interne del fabbricato nel caso sia richiesta anche l'assegnazione di numeri interni.
- schema secondo le modalità A-B-C-D (in base al caso specifico) ed eventualmente E, come da indicazioni del prontuario di assegnazione numeri civici.

 
Costi e modalità di pagamento:

La spesa per l'apposizione della numerazione civica ed interna è a carico del proprietario del fabbricato.
 A seguito della ricezione della comunicazione di assegnazione, si dovrà corrispondere:

  • € 9,05 per ogni  numero civico assegnato composto da targhetta e 1 numero/lettera; 
  • €10,20 per ogni  numero civico assegnato composto da targhetta e 2 numeri/lettere; 
  • €11,35 per ogni  numero civico assegnato composto da targhetta e 3 numeri/lettere; 
  • €12,50 per ogni  numero civico assegnato composto da targhetta e 4 numeri/lettere; 
  • €5,50 per ogni numero interno richiesto

così come previsto dall’Amministrazione comunale (Deliberazione G.C. n. 174 del 10/12/2013) a titolo di rimborso spese per l’assegnazione dei numeri civici esterni ed interni.
Il pagamento dovrà essere effettuato, in contanti, presso l'Ufficio Relazioni con il pubblico.

 
Notizie utili:

E' possibile scaricare gli estratti di mappa accreditandosi al SIT (sistema informativo territoriale)

 
Tempi di risposta:

Entro 30 giorni dalla richiesta verranno comunicati all'interessato i numeri civici da riportare sull'ingresso del fabbricato e gli eventuali numeri interni da attribuire agli ingressi delle singole unità immobiliari.

 
Normativa di riferimento:

- Legge 24 dicembre 1954, n. 1228Art. 10 (Ordinamento delle anagrafi della popolazione residente)
- D.P.R. 30 maggio 1989, n. 223. Artt. 42, 43 (Regolamento anagrafico)
- Istat "Metodi e norme" serie B n.29 anno 1992

 
Aggiornato il:
29/02/2016
 
Responsabile aggiornamento:

Maria Letizia Capelli

 
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia