Accesso civico generalizzato (FOIA) - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Diritti, eletto... » Accesso civico generalizzato (FOIA)  

Accesso civico generalizzato (FOIA)

Responsabile:

Direttore Area Amministrativa ed Innovazione

 
Potere sostitutivo:

Segretario Comunale, Filomena Iocca
Nei casi di ritardo o mancata risposta il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo che, verificata la sussistenza dell'obbligo di pubblicazione, entro 15 giorni, provvede alla pubblicazione e ad informare il richiedente. 
Tale richiesta deve essere inoltrata via mail alla PEC: comune.anzoladellemilia@cert.provincia.bo.it oppure presentata all'URP

 
Descrizione del servizio:

L'accesso civico generalizzato è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che le pubbliche amministrazioni possiedono, ai sensi dell’art. 5 bis del decreto legislativo 33/2013.

L'accesso civico è un diritto che può essere esercitato da chiunque, è gratuito, non deve essere motivato e la richiesta va indirizzata o all’Ufficio che detiene il documento, dato o informazione o all’URP.
L’Ufficio, dopo aver ricevuto la richiesta, ne verifica l’ammissibilità, in caso positivo, provvede alla trasmissione dei documenti o informazioni oggetto della richiesta, entro il termine di 30 giorni.

Il diritto di accesso civico generalizzato è escluso nei casi di segreto di Stato e negli altri casi di divieti di accesso o divulgazione previsti dalla legge, ivi compresi i casi in cui l’accesso è subordinato dalla disciplina vigente al rispetto di specifiche condizioni, modalità o limiti. L’accesso civico potrà essere diniegato qualora si prefiguri un pregiudizio concreto alla tutela di uno dei seguenti interessi pubblici: sicurezza pubblica e ordine pubblico, sicurezza nazionale, difesa e questioni militari, relazioni internazionali, politica e stabilità finanziaria ed economica dello Stato, conduzione di indagini su reati e loro perseguimento, regolare svolgimento di attività ispettive. 

L’accesso civico potrà altresì essere rifiutato – in tutto o in parte - per evitare un pregiudizio concreto alla tutela di uno dei seguenti interessi privati: protezione dei dati personali in conformità con la disciplina legislativa in materia, libertà e segretezza della corrispondenza, interessi economici e commerciali di una persona fisica o giuridica, ivi compresa la proprietà intellettuale, il diritto di autore e i segreti commerciali.

Rimane comunque in vigore, operando sulla base di norme e presupposti diversi, la disciplina dell’accesso documentale di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 241, esercitabile dai titolari di un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegato al documento per il quale è richiesto l’accesso in base alle disposizioni citate. 

Requisiti del richiedente:

Non sono richiesti requisiti e la richiesta non deve essere motivata.

 
Modalità di richiesta:

La richiesta può essere presentata utilizzando il modulo pubblicato, e inviata con le seguenti modalità:
- tramite posta elettronica all’indirizzo: comune.anzoladellemilia@cert.provincia.bo.it
- tramite posta ordinaria all'indirizzo: Comune di Anzola dell'Emilia, Via Grimandi, 1 - 40011 Anzola dell'Emilia (BO)
- tramite fax al n. 051731598
- direttamente presso l'Ufficio relazioni con il pubblico.

In tutti i casi, il modulo deve essere sottoscritto o con firma digitale e inviato alla PEC, oppure sottoscritto con firma autografa e allegando la copia del documento di identità.

 
Costi e modalità di pagamento:

Nessuno

 
Tempi di risposta:

Entro 30 giorni dalla richiesta

 
Normativa di riferimento:

Decreto Legislativo 33/2013

così come integrato dal D.Lgs. 25 maggio 2016 n. 97, che contiene disposizioni in materia di“Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazionipubbliche”

 
Strumenti di tutela:

Contro le decisioni e contro il silenzio sulla richiesta di accesso civico generalizzato il richiedente può proporre ricorso al giudice amministrativo entro trenta giorni dalla conoscenza della decisione dell'Amministrazione o dalla formazione del silenzio.

 
Aggiornato il:
12/12/2018
 
Responsabile aggiornamento:

 

 
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia