Concessione di benefici economici agli invalidi civili - Comune di Anzola dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Assistenza e sa... » Concessione di benefici economici agli invalidi civili  

Concessione di benefici economici agli invalidi civili

Descrizione del servizio:

L'invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa di una menomazione o di un deficit fisico, psichico o intellettivo, della vista o dell'udito.

L'esatta definizione di legge risale al 1971 (Legge 118/1971) ed è la seguente: "si considerano mutilati e invalidi civili i cittadini affetti da minorazione congenita e/o acquisita (comprendenti) gli esiti permanenti delle infermità fisiche e/o psichiche e sensoriali che comportano un danno funzionale permanente, anche a carattere progressivo, compresi gli irregolari psichici per oligofrenie di carattere organico o dismetabolico, insufficienze mentali derivanti da difetti sensoriali e funzionali che abbiano subito una riduzione permanente della capacità lavorativa non inferiore a un terzo, o se minori di anni 18, che abbiano difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell'età."
L'invalidità è "civile" quando non deriva da cause di servizio, di guerra, di lavoro.

In linea generale l'invalidità civile viene definita in percentuale nel caso in cui l'interessato sia maggiorenne. Viene inoltre indicata la percentuale di invalidità per i maggiori di quindici anni ai fini dell'iscrizione alle liste speciali di collocamento ai sensi della Legge 68/1999.
Ai soli fini dell'assistenza sociosanitaria e della concessione dell'indennità di accompagnamento, si considerano mutilati e invalidi civili i soggetti ultrasessantacinquenni che abbiano difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie della loro età.

Requisiti del richiedente:

- Rientrare in una delle categorie di invalidità previste per la concessione dei benefici economici (invalidi civili, ciechi civili e sordi);
- Essere in possesso di certificati medici attestanti le patologie per le quali si richiede l'invalidità civile.

 
Modalità di richiesta:

L'interessato o un suo famigliare può rivolgersi al proprio medico di medicina generale il quale provvederà alla compilazione telematica del certificato attestante le patologie.

Completata l'acquisizione del certificato medico la procedura genera una ricevuta che il medico consegna al richiedente. La domanda e il certificato abbinato sono trasmessi all'INPS telematicamente tramite i patronati, le associazioni di categoria dei disabili o altri soggetti abilitati presso i quali il richiedente dovrà recarsi per il completamento della domanda.

Successivamente l'interessato sarà contattato dalla commissione medica per la valutazione di invalidità civile.

L'esito della valutazione verrà inviato a domicilio.

 
Documentazione:

Certificato medico.

 
Normativa di riferimento:
  • Legge 30/03/1971 n. 118 (art. 2)
  • Decreto Legislativo 23/11/1988 n. 509
  • Decreto Ministero della Sanità 05/02/1992
 
Aggiornato il:
20/08/2018
 
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia