Come fare il ravvedimento TASI - Comune di Anzola dell'Emilia

Skip to main content
 
Sei in: Home » Avvisi e comuni... » Come fare il ravvedimento TASI  

Come fare il ravvedimento TASI

I contribuenti che non hanno provveduto al versamento dell'acconto TASI entro la data prevista (16 ottobre 2014) possono sanare la propria posizione avvalendosi dell'istituto del ravvedimento, previsto dall'art. 13 del d.Lgs. n. 472/1997:

  • entro 14 giorni dalla scadenza occorre applicare la sanzione pari allo 0,2% per ogni giorno di ritardo e gli interessi legali;
  • dal 15° al 30° giorno successivo alla scadenza occorre applicare la sanzione pari al 3% e gli interessi legali;
  • oltre il 30° giorno ed entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno in cui è stata commessa la violazione, occorre applicare la sanzione pari al 3,75% (1/8 del 30%) e gli interessi legali (ravvedimento lungo).

L'interesse legale è pari a 1% da rapportare ai giorni di ritardo.

Sul sito del Comune è disponibile un collegamento al programma Anutel che permette il calcolo della TASI e la stampa del modello di pagamento F24 (è necessario che gli utenti inseriscano i dati catastali dell'immobile). Il programma prevede già il calcolo con sanzioni e interessi previsti dal Ravvedimento.
Per le persone con oltre 65 anni di età e/o appartenenti alle categorie disagiate, è previsto uno sportello di assistenza presso l'Ufficio Tributi che provvede ad eseguire il calcolo della TASI e la stampa del modello di pagamento.
Il modulo di richiesta del servizio di calcolo può essere consegnato direttamente presso l’Urp (Ufficio Relazioni con il Pubblico) o può essere spedito, allegando copia del documento di riconoscimento del dichiarante:
- per posta,
- per posta elettronica al seguente indirizzo: comune.anzoladellemilia@cert.provincia.bo.it,
- via fax al n. 051/731598.

 
 
Ultima modifica 13/11/2014 14:07
 
Biblioteca De Amicis
è un paese per giovani
Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive
URP Anzola
 
SIT
Reti di parole
Anzola prima dell'Emilia